Excite

Agon Channel, la sede resta sotto sequestro. Debiti e licenziamenti per la tv di Becchetti

  • Agonn Channel

Non migliora la situazione di Agon Channel, la tv in onda sul canale 33 ma con sede in Albania. Il grande lancio con Nicole Kidman, i primi problemi e gli addi eccellenti fino ad arrivare all'inchiesta di Report e ad inzio giugno il mandato di arresto per l'editore Francesco Becchetti con le accuse di riciclaggio e falso in documentazione.

Una situazione che sembra peggiorare con il passare dei mesi e da oggi si aggiungono nuovi tasselli che rendono il quadro ancora più complesso. Secondo gli organi di informazione locale, spiegano i colleghi di Tvblog, la sede di Agon resterà sotto sequestro dopo la decisione della Corte di Tirana che attraverso il giudice Nang Bejleri ha respinto la richiesta avanzata dalla società AgonSet.

Agon Channel, mandato di arresto per Francesco Becchetti

La stessa società, amministrata dal braccio destro di Becchetti ovvero Maurizio De Renzis, è in passivo di 47 milioni di lek (circa 400 mila euro). La Direzione generale delle imposte ha quindi bloccato i beni dell'azienda fin quando non saranno pagati i debiti. Il debito sarebbe nato dal mancato pagamento delle assicurazioni sociali e di tasse sul reddito dei dipendenti. Lo stesso sito spiega poi che in questo periodo sarebbe stati interrotti i rapporti con almeno settanta dipendenti perchè non ci sarebbero i soldi per pagare gli stipendi.

Agon Channel, la lite Becchetti-Caprarica

Gli giornalisti della televisione di Becchetti hanno chiesto l'intervento dei sindacati perchè non ricevono lo stipendio da tre mesi. Al momento non è arrivato ancora nessun commento dall'editore ma ci si chiede se possa esistere il rischio chiusura. Basti pensare che ancora non sono stati presentati i programmi della prossima stagione. Cosa succederà?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017