Excite

Alda D’Eusanio si scusa con Guardì

Alda D’Eusanio chiede scusa pubblicamente dopo le dichiarazioni fatte qualche giorno fa. Ai microfoni di Radio Rai aveva annunciato la chiusura del suo programma “Ricomincio da qui”, una trasmissione che secondo la conduttrice è stata di “servizio con cui abbiamo risolto tanti problemi alle persone”. Sarà sostituita da Scalo76 che ha registrato solo il 4% di share mentre il suo è arrivato anche all 12-13%.

Alda ha aggiunto: “Il direttore Antonio Marano e il vicedirettore Pasquale D’Alessandro stanno cercando di portare tutta la produzione della seconda rete a Milano. Però il programma di Michele Guardì viene confermato e non è un programma per ragazzi. L’unico che eliminano è il mio.

Vengono eliminati come sempre gli anelli deboli, chi non è sponsorizzato e non ha le spalle coperte. Guardì è molto protetto, Italia allo specchio è già a Milano. Io non appartengo a nessuna lobby ma all’azienda. Quello che mi colpisce è che in questo momento di crisi del Paese la Rai prende una professionista, la paga e poi la tiene a casa”.

Parole molto dure di cui la D’Eusanio si è subito pentita: "Sono rammaricata. Non è stata mia intenzione offendere un grande maestro della televisione come Michele Guardì, che ha sempre messo la sua arte al servizio della televisione pubblica e che è sempre stato protetto dalla sua professionalità".

E ribadisce: "La mia esternazione non era rivolta a Guardì, una colonna storica della Rai che ho sempre stimato e rispettato, bensì era destinata a chi non ha ben valutato i risultati ottenuti dalla sottoscritta in una fascia oraria molto difficile, come quella del pomeriggio".

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016