Excite

Aldo Grasso critica Sposini e la sua "Vita in Diretta"

Il critico televisivo Aldo Grasso non risparmia il giornalista Lamberto Sposini, da quest'anno alla guida de "La Vita in Diretta", e dalle pagine del Corriere della Sera dice la sua sulla scelta professionale dell'ex giornalista del Tg5.

Secondo Grasso Sposini sarebbe vittima di uno scherzo del destino. Il giornalista, anni fa, ha infatti lasciato il Tg5 diretto da Carlo Rossella perché in disaccordo con il taglio troppo frivolo dato alle notizie. Ma adesso Sposini si ritrova a condurre "La Vita in Diretta", secondo Grasso, uno dei punti più bassi mai raggiunti dal Servizio pubblico. Il critico ha poi affondato il coltello affermando: "L'ultima volta che avevo incontrato Lamberto campava facendo il testimonial di alcuni produttori di vino: testimonia oggi, testimonia domani... Meglio così. Meglio una sbornia di gossip, di pettegolezzi, di cronaca rosa".

Le parole di Grasso non hanno lasciato indifferente il giornalista che sul forum del corriere.it ha così replicato: "Me ne sono andato dal Tg5 non perchè telegiornale frivolo ma perché secondo me andava data una notizia che invece secondo Rossella si poteva anche non dare". A proposito de "La Vita in Diretta" ha poi affermato: "Almeno la metà del programma è dedicata a cronaca e attualità sociale con ospiti, servizi e collegamenti. In due settimane abbiamo affrontato le nuove norme contro la prostituzione, i pirati della strada, i campi rom, la quarta settimana, i mutui alle stelle, Alitalia, le vacanze che finiscono in tragedia".

Sposini ha poi aggiunto: "Fortunatamente non campo e non ho mai campato facendo il testimonial di alcuni produttori di vino. Quando lei mi incontrò, ero (gratis), se non ricordo male, ad una cena in cui l'Associazione Vinarius mi insignì - pensi a che siamo arrivati - del titolo di 'ambasciatore'. E' vero che, da figlio della terra quale sono, amo il vino, i prodotti di qualità, la cucina dei tempi andati, mi spendo un poco per l'educazione alimentare nelle scuole e vado ad un sacco di sagre paesane perché mi piace la gente che ci va, un po' diversa da quella di altre manifestazioni. Per cui non capisco neppure a cosa si riferisca quando scrive di me come 'protagonista di alcune cronace mondane'. A meno che non faccia del gossip anche lei". E ha concluso: "Con sempre immutata stima, cordiali saluti".

Alla replica del gionalista è seguita una breve risposta di Grasso che ha affermato: "D'accordo, ambasciator non porta pena. Però non mi era mai accorto che 'La vita in diretta' fosse la punta di diamante del giornalismo d'inchiesta. Con immutata stima".

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017