Excite

Aldo Grasso: "Lucignolo? Sciatto, grottesco, inguardabile"

"Lucignolo è il programma più brutto e più pretenzioso della tv italiana". Ad Aldo Grasso, Lucignolo, il programma televisivo in onda in prima serata su di Italia 1, con inviata speciale la Diavolita Melita Toniolo, non piace.

Secondo il giornalista e critico televisivo del Corriere della Sera, i servizi che propone di volta in volta la rubrica diretta da Claudio Brachino sono "tristissimi". " Il servizio, ad esempio, sul ritorno di Lele Mora a Porto Cervo definito 'Mora event' - scrive Grasso su Corriere.it - (anche lo squallore ha una sua grandezza) con interventi di Nathalie Caldonazzo, Stefano Masciarelli, Marco Balestri e Filippo del Grande Fratello; uno sul Billionaire, con Flavio Briatore e Simona Ventura; uno sul Twiga, con Daniela Santanchè e Adriano Galliani (ma per questi servizi Publitalia fattura?), stordiscono e ci esiliano dalla ragionevolezza".

Parole dure, anzi durissime, il giornalista, le riserva anche al direttore Brachino, all'ideatore di Lucignolo, Mario Giordano, e ad nuova figura aggiunta quest'anno al programma, Roberto Mercandalli, concorrente del Grande Fratello 8, che ha il compito di maestro di seduzione: "E' insopportabile Roberto del Grande Fratello, il commenda, a farsi urlare stron.. stron.. sulla spiaggia di Mondello o intervistare alcuni politici sulla triste, ultima spiaggia di Capalbio".

Conclude così il giornalista: "Grande sfoggio di tette al vento e feroci pettegolezzi (Albano e la Lecciso tornano insieme?) all'insegna della parola più idiota di questi anni, trasgressione. L'aspetto più fastidioso di Lucignolo è la sua sciatteria: non si pone più lo scrupolo della decenza né la sconvenienza del grottesco".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017