Excite

Aldo Grasso s’interroga sul ritorno di Sophia Loren in televisione

Grande successo di pubblico per la fiction sulla vita famiglia di Sophia Loren. 'La mia Casa è piena di specchi' è stato visto da 7 milioni di telespettatori, vincendo negli ascolti sia domenica che lunedì sera rispetto alla concorrenza.

Foto di presentazione de 'La mia casa è piena di Specchi'

Aldo Grasso, nel cercare di capire il successo della fiction, si è domandato perché una star del cinema si è voluta mettere a nudo: 'Un’intera vita artistica per uscire dal neorealismo, una fiction Rai per rientrarci. Mah! Chi glielo avrà fatto fare a Sophia Loren di raccontarsi in maniera così retorica, stereotipata, convenzionale? L’affetto per la madre, non c’è dubbio, l’affetto per sorella Maria Scicolone che ha scritto il libro 'La mia casa è piena di specchi', l’affetto per le tante persone che l’hanno aiutata nella sua folgorante carriera. Ma anche qualche conticino da regolare'.

La fiction è un modo per portare Sophia tra i comuni mortali: 'La grande star cinematografica è quella che non ha più bisogno di frantumarsi in tanti personaggi per esistere; è in grado di operare una decisiva inversione: riunire tanti personaggi in uno solo, se stessa. Sophia Loren è Sophia Loren, non è più Sofia Scicolone, non ha bisogno di finzioni scalcagnate che la costringono a recitare con un marito (Enzo Decaro), truccato così male da sembrare suo figlio'.

'Non ha bisogno di spiegarci come è nato il suo amore con il produttore Carlo Ponti. La miniserie ‘La mia casa è piena di specchi’, serve solo a riportare Sophia fra noi mortali, a strapparla dal mondo dell’estetica forse per un malinteso risentimento etico'.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017