Excite

Aldo Grasso su Mauro Marin: politicamente scorretto e senza inganni

Aldo Grasso sulle pagine del Corriere ha esaminato la vittoria di Mauro Marin al Grande Fratello 10. Il salumiere forse non può essere considerato un italiano anomalo e la sua forza è stata il suo essere politicamente scorretto.

Segui lo speciale sul Grande Fratello 10

Il critico ha così scritto: 'Ha vinto Mauro, il guerriero solitario, un satanasso (secondo gli autori), odiato dai compagni ma fin dall’inizio amato dal pubblico, non si sa bene perché. O forse sì. Mauro ha rappresentato un punto fermo, pur nella sua spocchia, nella sua rozzezza, nella sua indisponente apatia, in un universo in cui i confini di genere si fanno sempre più labili'.

'Mauro Marin è figlio della profonda provincia veneta, dove ancora risiede, una laurea in marketing e gestione dell’impresa messa a frutto nella più classica delle aziende a conduzione familiare, un salumificio. Proprio nel salumificio Mauro ha deciso di investire i soldi della vincita (250mila euro), altro che beneficenza. Dal suo ingresso nel reality, Mauro si è subito attirato l'antipatia degli altri concorrenti, finendo regolarmente in nomination, salvato di settimana in settimana dal televoto'.

'Al pubblico da casa, invece, Mauro è piaciuto come di solito piacciono i tipi politicamente scorretti: a differenza di molti altri concorrenti, si prende poco sul serio, non piange, dice quello che pensa, prende con superficialità i piccoli e grandi psicodrammi quotidiani che nascono nella casa. Il trevigiano ha vinto con oltre l'ottanta per cento di preferenze: praticamente un plebiscito bulgaro'.

'Quest’anno, forse per la prima volta nella storia del reality più celebre del mondo, si è innescata una dinamica particolare: i vincitori delle passate edizioni sono infatti riconducibili ad alcuni ruoli sociali ben definiti, quasi luoghi comuni: lo zingaro, la bagnina, il rapito, l’istruttrice di fitness. Mauro invece ha vinto perché la sua povertà espressiva e psicologica è senza trucchi e senza inganni. E se inganni ci sono, rientrano in quelli tradizionali, un po’ maschilisti'.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016