Excite

Antonella Clerici: 'Fatta fuori in gravidanza dalla Rai', Anzaldi: "Ricca signora che prova a far la vittima"

  • Rai

di Simone Rausi

Il rapporto tra Antonella Clerici e la Rai si fa sempre più teso. Dopo la salata multa rifilata dal servizio pubblico alla bionda conduttrice “per essersi lamentata del flop di Senza Parole”, ora l’azienda si trova a sconfessare in modo ufficiale alcune dichiarazione di Antonellina nazionale ritenute addirittura ingiuriose. Capiamo meglio di che si tratta...

La Rai multa Antonella Clerici con 35mila euro. Scopri di più

Qualche giorno fa, la Clerici rilascia un’intervista a Corriere.it in cui denuncia, tra le righe, un grave caso di discriminazione. Secondo quanto detto dalla conduttrice, l’azienda l’avrebbe “mandata a casa” allontanandola dalla sua “Prova del Cuoco” sei anni fa, e in concomitanza con la sua gravidanza. La Clerici aggiunge: “Non sono rimasta male per il fatto di essere andata in maternità ma per il fatto che mi hanno, come dire, fatto fuori anche l’anno dopo quando la mia bambina era già nata”. La dichiarazione arriva velocemente alle orecchie di Michele Anzaldi, deputato Dem e membro di Commissione di Vigilanza Rai, che si affretta a chiedere spiegazioni ai vertici: “Se fosse vero saremmo di fronte ad un grave abuso dei dirigenti dell’epoca, un’accusa infamante per qualsiasi azienda, a maggior ragione trattandosi del servizio pubblico radiotelevisivo, pagato con i soldi dei cittadini”.

Anzaldi invita ad aprire un’inchiesta interna ma ai piani alti della Rai cadono della nuvole. La risposta ufficiale non si fa attendere e - come riporta Il Fatto Quotidiano - sconfessa la tesi “complottista” della Clerici. Al grido di “Ma quando mai!”, la Rai fa sapere che “già ad Aprile 2009, la Clerici era tornata a condurre Ti Lascio una Canzone (9 puntate, ndr.)”. A queste sono seguite altre 10 puntate nella primavera successiva e, cosa più importante, la conduzione del Festival di Sanremo. Altro che estromissione. La nota Rai poi prosegue: “In merito alla mancata conduzione dell’edizione 2009-2010 della ‘Prova del cuoco’, si ritiene comunque opportuno mettere in evidenza come sia prassi lasciare la conduzione di programmi quotidiani in relazione alla gravosità dell’impegno per la preparazione del Festival” (vedi Carlo Conti con “L’eredità).

Le accuse tornano quindi al mittente ma, prima, passano da Anzaldi che si indigna e parla di “atteggiamento fuorviante” e “storia sgradevole”. Il commissario di vigilanza Rai liquida la Clerici e la sua intervista come “La ricostruzione di una ricca signora che ha provato, con scarso successo, a recitare la parte della vittima”. E la soap, per il momento, si ferma qui…

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017