Excite

Antonella Clerici, multa da 35mila euro per essersi "lamentata" della Rai

  • Rai

di Simone Rausi

Mamma Rai dà, mamma Rai toglie. Lo sa bene Antonella Clerici che, dopo un anno professionalmente non troppo fortunato (l’agonia di “Dolci dopo il Tiggì” e il flop di “Senza Parole”, entrambi conclusi con uno share discreto ma salutati come esperienze negative), si ritrova adesso a pagare pure una multa di 35mila euro per essersi “lamentata” di come sono andate le cose. Lo rivela Italia Oggi.

Antonella Clerici presenta Lorella Cuccarini come nuovo giudice di Ti Lascio Una Canzone

La sanzione disciplinare arriva dopo quanto espresso da Antonellina alla web tv di Simona Ventura, parole poco gradite ai vertici. “Da professionista ho conosciuto senz'altro momenti migliori. E' un periodo di crisi per la Rai: si è passati da troppo a troppo poco, da un lassismo totale a una burocrazia che ti ferma qualsiasi cosa. Ma, piano piano, troveremo un equilibrio“ aveva dichiarato la bionda conduttrice, prima di affondare la stoccata finale: “Fazio ospita Clooney, io Lando Fiorini”. Ora, è chiaro che in questa storia ne escono tutti male, a cominciare dal povero Lando Fiorini messo alla stregua di una Deborah Vattelapesca di un Grande Fratello a caso…

La Clerici passa per irriconoscente (anche perché, come dicevamo all’inizio, mamma Rai dà e nel suo caso dà circa un milioncino e mezzo di euro l’anno), L’azienda di Viale Mazzini, a sua volta, fa tornare in mente i fasti della censura ed in un attimo siamo nella Russia di inizio ‘900. Parliamo di percezioni che arrivano al pubblico, è chiaro, perché il servizio pubblico ha facoltà di sanzionare secondo le sue regole che i dipendenti conoscono e la Clerici, aziendalista per eccellenza, ha tutto il diritto di sentirsi amareggiata per la poca cura con la quale sono stati maneggiati i suoi prodotti…

Di fatto c’è che la conduttrice de “La Prova del Cuoco” dovrà mandare giù un altro boccone amaro riservatole dall’azienda. E a pesare non sono certo i 35mila euro ma l’umiliazione della “multa” in stile autovelox in via Mecenate che trasforma il danno, quasi quasi, in beffa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017