Excite

Antonella Clerici risponde alle critiche dei consiglieri Rai

Alcuni consiglieri della Rai hanno accusato Antonella Clerici per aver 'costretto' l'Azienda a sborsare una cifra esorbitante per rinnovarle il contratto. L'hanno, inoltre, definita irriconoscente e anche 'non necessaria' per il futuro della televisione.

Celere è arrivata la replica di Antonella, che ha inviato una lettera aperta al Corriere.it definendosi 'delusa e amareggiata' per le accuse ingiuste che le sono state rivolte, calunnie strumentali che ledono alla sua immagine. Per questo ha voluto chiarire la sua posizione, così ha scritto:

'Credo di essere stata l’unica artista a rendersi disponibile a lavorare in situazioni più che difficili, accettando una produzione a Napoli, per il solo scopo di permettere alla Rai di ridurre pesantemente i propri costi contribuendo ad un successo economico oltre che ai noti risultati in termini di raccolta pubblicitaria e audience per la mia Azienda'.

'Ho condotto lo scorso Festival di Sanremo profondendo ogni energia ed entusiasmo così contribuendo al successo dell’evento pur rimanendo il conduttore meno pagato nella storia del Festival della Canzone Italiana'.

E sulla cifra del contratto, 1,8 milioni di euro, ha ammesso che è la stessa firmata tre anni fa che 'non tiene conto e non capitalizza in mio favore il risultato economico e di pubblico conseguito dalla Rai' per i successi delle sue trasmissioni.

Poi conclude cercando di chiudere definitamente la questione per sempre: 'Sono certa che dopo tanti anni di appassionata attività il mio pubblico non si berrà accuse così ingiuste e strumentali. Riaffermando i sentimenti di collaborazione e doverosa attenzione verso l’Azienda io, che di questi valori ne ho fatto, con il cuore, una bandiera, desidero porre la parola fine a questa spiacevole quanto incresciosa vicenda'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016