Excite

Antonella Clerici rivela: 'Ho aspettato troppo a diventare mamma'

Antonella Clerici, conduttrice di successo, tornerà a settembre al suo primo amore 'La prova del cuoco' e questa settimana è apparsa sul settimanale del Corriere, Ok salute, con una confessione shock. Ha rivelato che non è stato facile avere la sua Maelle e ha dovuto attraversare un calvario prima di diventare mamma.

Riporta così la sue esperienza, affinché le donne possano pensarci bene prima di decidere di avere un bambino superata una certa età: 'Donne, non aspettate una vita intera per fare un figlio! Informatevi sui limiti, i rischi e le difficoltà di una gravidanza dopo i 40. E non credete a chi vi rassicura: con un paio di esami e due punturine, oggi si diventa mamme senza fatica. Falso'.

'Quando sono rimasta naturalmente incinta la prima volta, il sogno è durato poco. Dopo due mesi ero in sala operatoria per un raschiamento. Un’esperienza che non auguro a nessuno: perdere un bambino è un dolore nero e sordo che ti accompagna a ogni passo come un rombo, e non ti lascia respirare. Però non mi sono data pace'.

Dopo tanti controlli, esami, metodi naturali, penne per contare i giorni, la gravidanza si trasforma in una terapia e non un momento di piacere e la Clerici avverte 'Non bisogna sfidare Madre natura'. La stimolazione ormonale è stato l'ultimo passaggio fatto di pillole da prendere, di orari d eseguire, tutto rigorosamente da nascondere per non mostrare questa debolezza.

Se la gravidanza si trasforma in dramma allora si potrebbe perdere anche l'amore, per questo Antonella mette in guardia le donne: 'Un uomo non accetta tanto facilmente che la sua donna abbia in testa una sola ambizione: rimanere incinta. Continuate a lasciare uno spazio per il divertimento a letto. Se iniziate a fare l’amore solo per procreare, vi sfinirete, trasformerete una magia in un atto meccanico e magari dovrete ricorrere all’aiuto di uno psicologo per uscire da questa spirale che soffoca il rapporto. Io sono stata fortunata'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016