Excite

Antonio Ricci vuole Fiorello

Un Ricci strabordante parla della situazione della televisione italiana in un’intervista al quotidiano Il Giornale e lancia una provocazione: se Fazio si trasferisse su Raiuno lui tenterebbe l’assalto a Fiorello.

Fiorello è un mio pallino. Gli ho aperto tutte le strade, diciamo che lo aspetto ancora per venticinque anni. Adesso ha tutti gli elementi per decidere in serenità: il pubblico in studio l’ho messo solo per convincerlo a venire nei prossimi decenni; lui quest’anno ha potuto constatare quanto non sia facile fare un programma in quest’orario; perciò unendo le sue forze, anche autorali, con le nostre, potrebbe godere di una tranquillità totale. Può venire anche per un breve periodo: Striscia è perfetto per lui.

Andiamo con ordine: l’ideatore di Paperissima, Paperissima Sprint e Striscia la notizia, conferma di essere soddisfatto del successo dei suoi programmi e rende merito alla squadra affiatata e collaudata, che lavora insieme a lui, difende l’operato del giornalismo di inchiesta di Striscia, le veline e pure Canale 5.

Sullo stato della televisione Ricci non ha dubbi sul decadimento dei programmi (“La tirannia degli ascolti e dei budget non concede il tempo necessario a sperimentare nuovi conduttori, nuovi volti, nuove formule”), attacca l’auditel (“In America l’auditel funziona fino a 54 anni. L’auditel è fatto per rilevare gli spazi pubblicitari e non i programmi. È come un attrezzo che deve contare i semi dell’anguria invece diventa l’unico strumento per valutare la qualità della polpa”), spiega che i reality catturano l’attenzione del pubblico grazie all’interattività e poi, come anticipato prima, spera di riuscire ad agganciare Fiorello.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017