Excite

Banfi e le spose lesbiche: "Critiche esagerate"

Continua a far discutere la fiction Il padre delle spose, andata in onda lunedì scorso su RaiUno in prima serata.
La storia del papà Lino Banfi che scopre di avere una ragazza lesbica e sposata in Spagna con la sua compagna ha continuato a suscutare polemiche.
Lui, Banfi, dall'alto della sua esperienza e degli oltre sette milioni di telespettatori che hanno seguito la storia in tv, ha scelto di rispondere garbatamente dalle colonne del Corriere della sera alle forti critiche che gli sono piovute addosso.

Vi riportiamo i punti salienti dell'intervista.

Lei è il papà di una delle due ragazze, un ruolo per cui diventerà un'icona della sinistra per i diritti civili. Lo sa?

«Non credo che i diritti civili appartengano solo alla sinistra. Sono trasversali. Del resto, quando ho presentato il progetto a Saccà si è mostrato subito entusiasta. Tanti del centrodestra combattono per questi diritti. L'ex ministro Urbani ha apprezzato la mia fiction».
Si aspettava tutte queste polemiche?
"No, assolutamente. Soprattutto quelle prima della messa in onda".

L'attacco politico più assurdo?
"Chi ha parlato di "farsa" riferendosi al matrimonio tra due donne. C'è pure chi ha tuonato: "Non farò vedere ai miei figli due donne che fanno l'amore".

La critica che le ha fatto più male?
"L'annunciatrice di Raiuno che presentando la fiction ha detto: "Si consiglia, per la visione, la presenza di un adulto". Ha fatto venire il patema d'animo, manco fosse un film porno. Davvero brutto".

Chi l'ha chiamata dei dirigenti Rai?
"Il presidente Petruccioli, mi ha ringraziato da parte di tutta l'azienda".
Pensa che questa fiction aiuterà davvero il percorso dei Pacs in questo Paese?
"Tanti ragazzi mi hanno scritto: "Meno male che l'hai fatto tu, nelle scuole non ci spiegano niente". Insomma l'Italia è un po' lenta si sa, ma ci arriverà".

Nella diatriba in corso è intervento anche il direttore di Rai Fiction Agostino Saccà che ha difeso Il padre delle spose con queste parole: "La Rai è una grande azienda laica, non può avere paura di raccontare la verità e di provare a rispondere alle domande che il Paese si pone. Dei Pacs, dell'unione tra omosessuali, si discute nelle famiglie, non ci si può girare dall'altra parte. Finalmente una risposta rispettosa e responsabile. Ma soprattutto libera da condizionamenti da parte della Chiesa".

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016