Excite

Benvenuti,vicini! Quando il reality è razzista

Bufera in Germania sulla prima puntata di "Benvenuti,vicini!" nuovo reality tv andato in onda sulla rete privata Rtl 2. La condanna dei media è unanime: esperimento di razzismo televisivo.

Nel programma cinque famiglie atipiche o appartenenti a minoranze sono chiamate a vivere una dopo l'altra per la durata di una settimana in una casa unifamiliare di 170 metri quadrati con un grande giardino a Buckow, nei pressi di Berlino. La famiglia vincitrice del reality otterrà in prmio l'immobile, valutato 250mila euro, ma per averlo dovra' prima conquistarsi la simpatia di nove famiglie di vicini.

A far gridare allo scandalo è il fatto che le cinque famiglie concorrenti sembrano essere state scelte col chiaro intento di solleticare i pregiudizi e il razzismo dei vicini. Si tratta infatti di una famiglia di profughi palestinesi, di una coppia non sposata con cani molto aggressivi, di una comune formata da quattro punk, di una coppia di fatto con un bambino, in cui l'uomo e' un transessuale e la donna lesbica, oltre alla famiglia presentata nella prima puntata, formata da un musulmano della Guinea, Copa, 40 anni, sposato con la tedesca Veronika, da cui ha avuto tre bambini, ma che convive anche conuna sua connazionale, Haddy, familiarmente denominata Mamma Afrika, dalla quale ha avuto altre tre figli.

Maria Boehmer (Cdu), ministro alla Cancelleria per la migrazione e l'integrazione, ha detto che il reality fomenta i pregiudizi contro gli immigrati e gli omosessuali, mentre la rivista Hoerzu ha chiesto la cancellazione del format.

L'attore Pierre Sanoussi-Bliss, protagonista della serie televisiva nota in Italia con il nome Il commissario Kress, ha scritto una lettera di protesta ad Angela Merkel ed alla signora Boehmer, in cui definisce il reality razzista e discriminatorio. Con allusione alle ricorrenti incursioni di naziskin nell'est del Paese, l'attore invita poi sarcasticamente gli autori della trasmissione a mostrare il programma in un tendone su una piazza del Meclemburgo, per capire che razza di reazioni puo'provocare. Gli autori del programma si sono difesi affermando di non voler discriminare nessuno, ma la stampa tedesca e' di tutt'altro avviso.

Il quotidiano Die Welt scrive oggi che si è toccato di nuovo il fondo in fatto di intrattenimento televisivo ed aggiunge che gli autori del format televisivo tirano fuori il peggio di quanto c'è nell'uomo.

In Italia che effetto farebbe un reality così?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017