Excite

Beppe Bigazzi chiede scusa ai gatti

Beppe Bigazzi chiede scuso dopo aver ricordato durante 'La prova del cuoco' uno dei modi in cui si cucinava i gatti durante la guerra. Dalle pagine del settimanale Gente si difende e si rimangia le parole dette.

Partecipa al sondaggio. E' giusto cacciare Beppe Bigazzi?

‘Mi dispiace di aver combinato questo pasticcio. Io ho raccontato di cose che accadevano 70 anni fa nelle campagne del Valdarno e non solo lì, ma anche in altre parti d'Italia. Non vedo come si possa dire: 'Bigazzi dà le ricette per cucinare il gatto. Ma stiamo scherzando? Non ho dato alcuna ricetta. Ho parlato da contadino, di un tempo quando, per fame, si mangiava il gatto perché si vendeva il coniglio. Ed era più domestico il coniglio del gatto’.

Guarda il video: Bigazzi e la ricetta con i gatti

'O non si può più parlare di cronaca, di storia? Raccontavo un aneddoto d'altri tempi, come faccio spesso. Ora il gatto è un animale d'affezione, uno di famiglia che vive in casa. Al tempo, per i contadini era solo un acchiappatopi. Le cose sono molto cambiate. Per fortuna non c'è più la fame di un tempo’. E aggiunge che non rifarebbe lo stesso errore, non direbbe più le stesse parole ma intento ha ricevuto anche il tapiro da striscia la notizia. Potrebbero essere segni di un suo ritorno in Rai?

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016