Excite

Bill Cosby: "Drogavo le donne e poi le pagavo". Nuovi dettagli sulla confessione del 2005

  • Getty Images

Peggiora la situazione di Bill Cosby e le sue bugie pesano sempre di più. Qualche giorno fa vi avevamo riportato della clamorosa confessione dell'attore nel 2005, rimasta segreta per quasi dieci anni, dove aveva ammesso di aver stuprato delle ragazze dopo averle sedate. Ad inguaiare la sua posizione ci pensa il New York Times che ha pubblicato la deposizione giurata che tanto ha fatto discutere nei giorni scorsi.

L'interrogatorio si era svolto a Philadelphia in un hotel, spiega il suo metodo, quasi se ne vantava fino ad ammettere l'uso di droghe per abbassare le resistenze delle donne con successiva paga per zittirle. Il creatore dei Robinson ha rappresentato negli Stati Uniti per anni l'immagine perfetta del papà di famiglia, una vera e propria star che aveva ricevuto addiritttura la Medal of Freedom da Barack Obama.

Bill Cosby, nel 2005 la confessione

Quest'ultimo è stato chiamato in causa dalla stampa, un giornalista ha chiesto al presidente americano se avesse intenzione di ritirare l'onoreficenza: "In genere non commento i casi giudiziari aperti, che possono ancora avere sviluppi penali o civili. Però una cosa è chiara: se dai droghe a donne, o uomini, e poi hai con loro rapporti sessuali non consensuali, si tratta di stupro". In questo clima la pubblicazione del giornale americano aggiunge ulteriori tasselli. Il caso è noto, parliamo di Andrea Costand che all'epoca dei fatti aveva solo 19 anni. Aveva incontrato Bill alla Temple University, sognava di lavorare come modella o in tv.

I Robinson, come sono oggi i protagonisti del telefilm americano

Lui dopo qualche appuntamento, una sera le aveva dato due dosi di Benadryl e lei lo aveva "soddisfatto sul divano con una lozione". Non si trattava di un rapporto completo spiega Cosby perchè "quando le donne lo fanno si innamorano". La ragazza in seguito aveva raccontato tutto alla madre che aveva subito contattato l'attore che prontamente aveva risposto: "Racconta a tua madre dell’orgasmo" per dimostare che la Constad era di fatto consenziente. Per insabbiare il caso Cosby aveva pagato le spese universitarie ma la causa era proseguita fino ad un accordo extragiudiziale.

Dalla deposizione si capisce perà l'esistenza di un metodo: "Sono piuttosto bravo a interpretare i loro desideri". Nel caso di Therese Serignese Cosby ha ammesso di averle dato il Quaalude e ha chiuso con un "non lo so" quando gli è stato chiesto se la ragazza fosse cosciente durante il rapporto completo. Sul caso di Beth Ferrier ha ammesso di aver mostrato interesse verso la morte del padre per un cancro solo per arrivare ad un rapporto sessuale. Tutte poi venivano pagate per evitare che parlassero. Non è chiaro se tutto questo potrà essere usato in un processo ma di fatto mostra un quadro chiaro e per certi aspetti inquietante.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017