Excite

Boss in incognito, seconda puntata: Pizzimbone diventa operario

  • Rai

La scorsa settimana vi abbiamo raccontato le nostre sensazioni su Boss in incognito, il nuovo programma in onda su Rai2 condotto da Costantito della Gherardesca. La seconda puntata ha confermato il giudizio positivo sulla trasmissione che per fortuna chiude alle 22.45 e che continua a godere di un buon montaggio e di un racconto interessante. Ieri è stata la volta di Giovanni Battista Pizzimbone, proprietario e presidente del consiglio di amministrazione di un importante gruppo privato italiano per i servizi di raccolta, stoccaggio e smaltimento rifiuti. Per sette giorni ha abbandonato la sua lussuosa casa in Costa Azzurra e ha affrontato il mondo del lavoro mettendosi nei panni dei suoi operai.

Boss in incognito, l'imprenditore incontra la "realtà" operaia senza le moine alla Briatore. Promosso Costantino

L’azienda in questione fattura ben 200 milioni di euro l’anno ma il top manager non è del tutto soddisfatto: “La piaga più grande della mia azienda è il furto di carburante”. Con il giusto travestimento diventa Marco Balestrero e subito conosce Marco, il suo tutor per la raccolta dell’umido. Marco è vedovo e padre di quatto bambini non può permettersi una baby sitter e grazie al permesso dell’azienda inizia a lavorare più tardi dopo aver portato i figli a scuola.

Il boss scopre che il bagno è molto sporco e che non ci sia nessun incaricato per occuparsi della pulizia. Il secondo giorno conosciamo Walter che sarà il tutor del boss con l’incarico di spazzare la piazza di Saluzzo, sono le 5.30 del mattino e il boss non sembra molto a suo agio. Il terzo giorno il boss con l’aiuto di Adriano raccoglierà la plastica porta a porta, “c’è sempre qualcuno che fa il furbetto” dice il tutor risponde alla domanda sul furto del carburante.

Anche Adriano ha una storia difficile, la moglie è disoccupata e hanno un figlio piccolo e dopo la giornata di lavoro invita il boss a pranzo a casa sua. E’ arrivato il quarto giorno di lavoro e Pizzimbone lavorerà al centro di smaltimento dei rifiuti tecnologici con lui il tutor Erin, un ragazzo macedone in scadenza di contratto. Nel quinto e ultimo giorno di lavoro il boss impara a manovrare la spazzatrice meccanica con la aiuto di Isidoro che si lamenta per la mancanza di materiale, il blocco del pagamento degli straordinari e il problema del carburante con cui fare i conti.

Arriva il momento del disvelamento e fioccano i regali, per Scheggia arriva una crociera e una targa al merito per i vent’anni di lavoro in azienda, per Isidoro appassionato di moto arriva un regalo che gli permetterà di correre per due giorni sulle piste della Franciacorta, anche per Adriano arriva un viaggio, Erin ottiene un contratto a tempo indeterminato e 200 euro in più in busta paga. Si chiude con Marco che riceve alcuni regali per i figli e 500 euro in più in busta paga. Il boss ha rafforzato la sua immagine, i dipendenti hanno ricevuto il loro regali e anche la seconda puntata è stata archiviata ed è stata vista da .000 telespettatori e ha ottenuto il % di share. L’appuntamento con la terza puntata di Boss in incognito è per lunedì 10 febbraio alle 21.10 su Rai2.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017