Excite

Canone Rai, i dati sull'incasso

Da una parte i dati diffusi dal Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia parlano di entrate del canone Rai in ribasso, dall'altra l'azienda di viale Mazzini ha fatto sapere che 'i dati riportati dal Bollettino del Dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia sono errati'. Attraverso un comunicato la Rai ha reso noto: 'La raccolta del canone nei due mesi gennaio-febbraio 2011 ha avuto un incremento di oltre 15 milioni di euro rispetto al medesimo periodo dello stesso anno'.

Ma dove sta la verità? Secondo le Finanze l'incasso è stato di 938 milioni di euro, 562 in meno rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente (-37,5 per cento). Ma la tv di Stato ha parlato di dati completamente errati. Sulla questione è intervenuto Vincenzo Vita, componente Pd in Commissione di Vigilanza, il quale ha detto: 'La matematica è un'opinione a viale Mazzini o a viale XX Settembre? A fronte della incredibile discrepanza tra i dati è necessario fare chiarezza. Per questo chiediamo al ministro Romani di venire in aula e riferire su questi numeri ballerini. Si tratta di un errore o si cerca di nascondere qualche cosa?'.

Il bollettino del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia ha evidenziato un crollo per le entrate sul canone di abbonamento Rai che si attestano a 938 milioni di euro con una contrazione del 37,5 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E a sottolineare il fenomeno crescente dell'evasione sul canone, che rappresenta la principale fonte di entrate per la tv di Stato, anche la Corte dei Conti.

Quest'ultima, nella relazione sulla Rai, ha scritto che le entrate da canone sono 'notevolmente compromesse dalle crescenti dimensioni dell'evasione che si attesta, per il canone ordinario, intorno al 26,5 per cento (stima a fine 2009), con un mancato introito per l'azienda di oltre 500 milioni di euro'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016