Excite

Carlo Conti e l'overdose da piccolo schermo: in un anno nove programmi. Non starà esagerando?

  • Getty Images

Avvisate sua moglie Francesca, il piccolo Matteo, gli amici della Vegastar, Panariello, Pieraccioni e la "lobby" toscana: Carlo Conti rischia un'overdose da piccolo schermo. Il conduttore fiorentino è diventato più presenzialista di Andrea Delogu e Francesca Barra messe insieme, occupa praticamente l'intero palinsesto di Rai1 e non rinuncia ad un singolo spazio. Se Fiorello si lascia desiderare, se Bonolis si limita a due programmi, Conti accetterebbe anche le telepromozioni al posto di Mastrota.

Da giugno 2015 a maggio 2016 il conduttore arriverà ad un totale di nove programmi tv (o forse dieci) stagionali. Sì, avete capito bene. La premessa è d'obbligo. Stiamo paralando di un grandissimo professionista, cresciuto a pane e gavetta che quasi sempre porta a casa ascolti soddisfacenti ma una domanda resta: non starà mica esagerando? Lo scorso giugno ha condotto in coppia con Vanessa Incontrada i Wind Music Awards, si è subito fiondato in Umbria per presentare "Con il cuore-Nel nome di Assisi". Pausa abbronzante a luglio e agosto per prepararsi al tour de force.

La Corrida sbarca su Rai1 nel 2016: Carlo Conti alla conduzione?

A settembre ha condotto per una settimana L'Eredità dove tornerà subito dopo il suo secondo Festival di Sanremo in onda dal 9 a l 13 febbraio. Per oltre due mesi ha occupato il venerdì sera di Rai1 con Tale e Quale Show ma prima ha fatto da padrone di casa alla serata evento de Il Volo all'Arena di Verona. A novembre è arrivato in tv Sanremo Giovani quindi presenza fissa nel daytime e nella serata in onda il venerdì sera. Finito qui? Assolutamente no. Subito dopo Sanremo condurrà uno show con i Pooh in diretta da Bologna a marzo per poi ripartire con un'edizione rinnovata de I Migliori Anni in primavera. Il totale fa nove ma voi vi sentireste di escludere altro? Mollerà almeno il Capodanno? Un saluto all'amico Panariello nel nuovo show può mancare?

Crozza imita Renzi come nuovo conduttore de L'Eredità di Carlo Conti

Conti fa ascolti ed è bravo, se qualcuno toccasse i suoi marchi storici commetterebbe un grave errore. I programmi li cura e li fa crescere, il bis a Sanremo è assolutamente meritato e noi gli auguriamo il meglio. Ma possibile che in Rai nessun altro possa condurre uno speciale da Assisi oppure i Wind Music Awards? Non c'è un conduttore in grado di curare lo speciale dei Pooh o del Volo? A quelli bravi va dato spazio ma non tutto lo spazio altrimenti i suoi colleghi dovranno mirare alla conduzione della Leopolda. Carlo, quella è libera?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018