Excite

Baudo e Vespa, chiude 'Cinquecento' tra liti e sputi

Non si è certamente conclusa nel migliore dei modi l'avventura di 'Centocinquanta', il programma di Raiuno dedicato all'anniversario dell'Unità d'Italia e condotto da Bruno Vespa e Pippo Baudo. Ma in occasione dell'ultima puntata, ecco la scena che non t'aspetti.

I fatti: finale dello show, la banda dei carabinieri che suona e la proiezione di immagini che ritraggono personaggi di punta della Rai. C'è Frizzi, Carlo Conti, Giletti, Venier, Magalli. E poi c'è lui, Santoro. La peste per il Vespone

Le immagini di 'Centocinquanta'

Apriti cielo. Il padrone di 'Porta a Porta' si infuria e lascia lo studio prendendosela con gli autori. Baudo, dall'alto della sua esperienza, prosegue come se nulla fosse e, a luci spente, fa partire pure un festeggiamento con tanto di brindisi.

Ma l'atteggiamento di Vespa è stato in fondo solo l'ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ottimi ascolti per la prima puntata, poi un crollo nella seconda. Vespa aveva fatto sapere di non gradire particolarmente l'eccesso di intrattenimento del programma e così, durante una riunione, erano cominciate a volare parole grosse tra Claudio Donat Cattin, suo autore storico, e Baudo. Il primo avrebbe accusato super Pippo di comportamento mafioso e quest'ultimo avrebbe replicato con uno sputo in faccia all'autore. Bersaglio sembra mancato per poco.

Il risultato? Per Baudo sarebbe pronta una lettera di richiamo con tanto di multa. Per Vespa, una sanzione a causa dell'abbandono di programma. Festeggiamenti per l'Italia mai stati così amari.

(foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016