Excite

Sanremo 2011, Benigni e l'Unità d'Italia fanno il pieno di ascolti

La terza puntata di Sanremo 2011, dedicata ai 150 dell'Unità d'Italia, ha decretato il trionfo del Festival di Gianni Morandi. Gli ascolti sono da record e da tempo il confronto con Antonella Clerici non regge più in favore del cantante.

La cronaca della terza puntata di Sanremo 2011

Video: Roberto benigni a Sanremo 2011 per l'esegesi dell'inno d'Italia

La kermesse canora è stata vista da 15.398.000 di telespettatori, con uno share del 50,23%, mentre la seconda parte 7.529.000, 53,20% di share. Un ottimo risultato sempre considerando anche la concorrenza. Canale 5, quest'anno non ha provato neanche a combattere il Festival, l'unica sorpresa potrebbe esserci questa sera per lo scontro con Zelig.

Mentre resiste Michele Santoro, con Annozero, che si è occupato di nuovo del caso Ruby – Berlusconi, ed è stato seguito da 4.250.000 telespettatori, share 14,13%. È chiaro che molti sono coloro che accendono la tv solo per la kermesse canora ed è lo stesso pubblico che sfugge dalla tv generalista quotidianamente.

Questo successo è da ricercarsi soprattutto nella presenza di Roberto Benigni, con il suo intervento che è durato circa un'ora. Dopo l'immancabile satira politica ha commosso e attirato il pubblico con l'esegesi dell'inno di Mameli. Grande merito anche a Luca e Paolo. Sono loro la vera scoperta e l'asso nella manica di Morandi.

Il loro omaggio a Giorgio Gaber e ad Antonio Gramsci sono stati i due momenti del Festival indimenticabili. Dimenticabili le due ragazze, interessanti solo per il loro cambio abito. Emozionato e stanco Gianni Morandi ha lottato contro tutto e tutti per poter cantare la canzone 'Risorgimento', scritta da Mogol e dal suo amico Gianni Bella. Un altro momento che porterà Sanremo 2011 nella storia della televisione.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016