Excite

D&G, inglesi bloccano pubblicità

Polemiche intorno a due spot di Dolce&Gabbana (guarda la gallery).
Oltre centocinquanta messaggi di protesta hanno infatti convinto la Advertisting Standard Authority (Asa), l’autorità per la pubblicità britannica, a condannare severamente i due stilisti italiani.

Nella prima delle due foto incriminate, apparsa sul 'Times' in ottobre, si vedevano due uomini armati che minacciavano la loro vittima con un un coltello, mentre a terra c'era un'altra persona con una ferita alla testa. La pubblicità per giunta, era apparsa lo scorso ottobre accanto a un articolo che denunciava la diffusione dei reati compiuti con armi da taglio.

La seconda è uscita sul 'Daily Telegraph' e mostrava due uomini che trasportavano una donna ferita con un coltello in mano. La casa di moda ha affermato che quelle immagini, parte di una campagna internazionale, erano fortemente stilizzate e intendevano imitare l'arte napoleonica dell'inizio del 19.mo secolo. E ha notato che non c'é stata alcuna lamentela in Europa, Cina, Giappone e Usa.

L'Asa, in una dichiarazione scritta, ha ammesso che le immagini sono stilizzate, ma ha aggiunto che esse possono essere comunque "molto offensive". "Questa pubblicità può essere interpretata come qualcosa che condona e esalta la violenza compiuta con un coltello. E' irresponsabile. Abbiamo ricordato a D&G il suo dovere di fare pubblicità con senso di responsabilità verso i consumatori e la società".

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017