Excite

Dhalia Tv in liquidazione, in pericolo i diritti del calcio

La piattaforma digitale terrestre Dahlia Tv è in crisi economica, tanto che è stata messa in liquidazione. Quello che doveva essere il terzo polo delle pay tv, pronto a contrastare la concorrenza di Sky e Mediaset, termina le sue trasmissioni.

Di proprietà della famiglia svedese Wallenberg e il cui 10% appartiene alla Telecom, dopo un lancio entusiasmatene è costretta ad un atterraggio difficile e imprevisto. Da un comunicato dell'azienda si legge: 'Preso atto che è intervenuta una causa di scioglimento della società, l’assemblea ha deliberato la nomina di un liquidatore con il compito di elaborare a breve un piano di liquidazione'.

La pay tv contava circa 800.000 abbonati di cui 250.000 attivi, con una programmazione incentrata sullo sport e l'eros, i problemi sono iniziati quando Bologna, Fiorentina e Palermo hanno dato i diritti delle partite ai suoi avversari. Questo ha diminuito le entrate e per un lungo periodo la società non è riuscita a pagare gli stipendi ai 150 lavoratori e ai 25 giornalisti.

Il consiglio di amministrazione di Dahlia ha inoltre deliberato: 'A seguito del mutato scenario di mercato che ha reso insostenibile lo sviluppo del proprio business, gli azionisti di Dahlia Tv hanno deciso di mettere in liquidazione la società. Non sono ancora state assunte decisioni in merito alla prosecuzione delle trasmissioni, che per il momento seguiranno la normale programmazione'.

Intanto il Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, ha fatto sapere di aver contatto i manager della società per dare il supporto dello Stato affinché non sparisca del tutto questo realtà, che potrebbe ipotizzare di vivere in chiaro sul digitale terrestre.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016