Ecco i 946 uomini più ricchi del mondo

La rivista americana Forbes, "La Bibbia mondiale del capitalista, o aspirante capitalista", ha pubblicato la sua storica classifica degli uomini più ricchi del mondo. Anche per il 2007 Silvio Berlusconi rimane il primo degli italiani citati, che grazie a i suoi 11 miliardi di dollari di patrimonio (8,8 miliardi di euro) si piazza al 37° posto su 946 posizioni della graduatoria mondiale. Seguono più in basso:

- Ferrero, 8 miliardi di euro;
- Del Vecchio, 8 miliardi di euro;
- Benetton (Carlo, Gilberto, Giuliana e Luciano), insieme totalizzano altri 8 miliardi;
- Giorgio Armani, 3,2 miliardi di euro;
- Francesco Gaetano Caltagirone circa 2 miliardi di euro;
- Miuccia Prada e famiglia, poco meno di 2 miliardi;
- Mario Moretti Polegato (della Geox), 1,8 miliardi di euro;
- Ennio Doris (settore assicurazioni), 1,8 miliardi di euro;
- Stefano Pessina (fondatore di Alliance UniChem, farmaceutica), 1,8 miliardi di euro;

Quest'anno gli italiani hanno anche avuto l'onore della copertina, grazie a Flavio Briatore. Il manager delle corse automobilistiche, che viene ripreso insieme ad Elisabetta Gregoraci seduto sul cofano giallo di una Renault Gran Premio di Formula 1, non avrebbe diritto di comparire in classifica, in quanto il suo patrimonio è inferiore al limite del miliardo di dollari (Briatore dichiara un patrimonio di circa 120 miliorni di euro), ma viene ugualmente citato come "genio nell’arte di divertirsi e di vivere come un autentico re Mida, sfuttando occulatamente il denaro degli altri".

Un altro degli aspetti interessanti della classifica di quest'anno è l'assenza di grosse novità nei nomi dei miliardari italiani. Segno, forse, di una minore dinamicità dell'economia italiana, a differenza di quella spagnola, che registra 10 neomiliardari su 20 in totale e della russia, che quest'anno avanza ancora con 19 neomiliardari su 53. I russi nella corsa capitalistica vengono subito dopo gli americani, che rimangono in testa con 55 nuove presenze.

Si conferma la crescita degli asiatici. Non solo Cina e Giappone, ma anche e soprattutto India, sebbene la capitale della ricchezza si sposti decisamente ad Hong Kong. Immancabili, infine, anche i petrolieri mediorientali, così come prevedibile è l'assenza di grossi nomi per il continente Africano.

Ecco lo speciale "The World's Billionaires" online su Forbes.
Sebastjan Bržan

penso che non gli sanno spendere i loro soldi per cuesto ne hanno , ma se vogliono posso anche dare un consiglio gratis come si fa!

2012-11-23 21:55:55

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2014