Excite

Emilio Fede, Mediaset lo licenzia: colpa di Confalonieri

  • Infophoto

Finsce male la love story tra Emilio Fede e Mediaset. Il rapporto, durato oltre 17 anni, si è concluso poche ore fa all'improvviso ed è stato deciso da una sola parte. E' l'emittente televisiva, infatti, a lasciare dopo diversi periodi di alti e bassi, come capita nei migliori matrimoni, il Direttore del Tg4.

Mediaset liquida Fede con freddezza, senza accordi, senza paccate di milioni, senza comunicare al diretto interessato che fino a ieri rilasciava interviste baldanzose in cui raccontava tutta un'altra storia. L'emittente privata con una nota dice: "In una logica di rinnovamento editoriale della testata, cambia la direzione del Tg4. Dopo una trattativa per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro non approdata a buon fine, Emilio Fede lascia l'azienda", spiega Mediaset. "L'azienda lo ringrazia per il lavoro svolto in tanti anni di collaborazione e per il contributo assicurato alla nascita dell'informazione del gruppo".

Il Direttore del tg4 è spaesato e incredulo, contattato telefonicamente dal giornalista di Repubblica, Antonello Caporale, non nasconde tutta la sua amarezza: "Non ne so nulla, ora voglio sentire Berlusconi per avere una spiegazione.Io sono il Tg4: quella è la mia vita. Mi avevano offerto un settimanale, ma avevo chiesto che slittassimo di qualche mese".

La colpa è di Fedele Confalonieri, Presidente di Mediaset, che all'insaputa di Silvio Berlusconi, in quel momento allo stadio per assistere alla partita di Champions Milan Barcellona, ha messo alla porta il giornalista di Barcellona Pozzo di Gotto legato a Fininvest dal 1989. "C'è la mano di Confalonieri, è lui che l'ha architettato e portato a segno", commenta il giornalista. Al posto di Emilio Fede arriva Giovanni Toti, uomo di formazione Mediaset, e attualmente direttore responsabile del telegiornale di Italia Uno, Studio Aperto, dal febbraio 2010.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016