Excite

Emmy Awards 2015, tutti i vincitori: Game of Thrones vince 12 statuette, Veep domina la categoria comedy

  • Getty Images

Nella notte del 20 settembre sono stati assegnati a Los Angeles gli Emmy Awards, l'evento che per la 67° edizione ha scelto le migliori serie tv, i miglior registi, i migliori attori e non solo. L'edizione 2015 è stata condotta dall'attore comico Andy Samberg direttamente dal Microsoft Theatre di Hollywood. Se ancora ce ne fosse bisogno è arrivata l'ennesima consacrazione per la serie cult Game of Thrones che ha portato a casa ben 12 statuette.

Oltre alle otto vittorie di premi tecnici la serie ha vinto come miglior drama, come miglior regia, miglior sceneggiatura e infine con Peter Dinklage ha vinto nella categoria miglior attore non protagonista. Ottimi risultati anche per Veep-Vicepresidente incompetente che ha dominato la categoria comedy vincendo come miglior serie, rubando quindi lo scettro a Modern Family, come miglior scenggiatura ma vittorie anche per la protagonista Julia Louis-Dreyfus e con Tony Hale, quest'ultimo come miglior attore non protagonista.

Emmy Awards, i vincitori del 2014

Da segnalare anche la vittoria di Viola Davis per Le regole del delitto perfetto, è lei la prima afroamericana ad aggiudicarsi l’Emmy come miglior attrice protagonista in una serie drammatica. Ecco tutti i premi dell'edizione 2015:

Migliore drama: Game of Thrones

Miglior comedy: Veep – Vicepresidente incompetente

Miglior attore protagonista in una serie drammatica: Jon Hamm (Mad Men)

Miglior attore protagonista in una serie commedia: Jeffrey Tambor (Transparent)

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica: Peter Dinklage (Game of Thrones)

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica: Uzo Aduba (Orange Is the New Black)

Migliore attrice protagonista in una serie drammatica: Viola Davis (Le regole del delitto perfetto)

Miglior attrice protagonista in una serie commedia: Julia Louis-Dreyfus (Veep – Vicepresidente incompetente)

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film: Frances McDormand (Olive Kitteridge)

Miglior attore non protagonista in una serie commedia: Tony Hale (Veep – Vicepresidente incompetente)

Miglior attrice non protagonista in una serie commedia: Allison Janney (Mom)

Miglior sceneggiatura per un programma varietà: The Daily Show

Miglior sceneggiatura per una serie tv commedia: Simon Blackwell (Veep – Vicepresidente incompetente)

Miglior sceneggiatura per una serie tv commedia: Tony Roche (Veep – Vicepresidente incompetente)

Miglior reality show-competizione: The Voice

Miglior attore protagonista in una miniserie o film: Richard Jenkins (Olive Kitteridge)

Miglior sceneggiatura per una serie tv drammatica: D.B. Weiss (Game of Thrones)

Miglior sceneggiatura per una serie tv drammatica: David Benioff (Game of Thrones)

Miglior regia per una serie tv commedia: Jill Soloway(Transparent)

Miglior regia per una serie televisiva drammatica: David Nutter (Game of Thrones).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017