Excite

Enrico Mentana e i rapporti con Mediaset su Vanity Fair

Sono passati 4 mesi dalla morte di Eluana Englaro e dalle dimissioni di Enrico Mentana da Matrix, le stesse che portarono al suo licenziamento, e il giornalista ha rilasciato un'intervista a Vanity Fair.

Mentana ha rivelato i retroscena che hanno portato alla chiusura del rapporto con Mediaset, permettendo la pubblicazione di una lettera inviata a Fedele Confalonieri nel 2008 nella quale chiedeva di voler uscire da Mediaset perchè troppo schierata politicamente.

La lettera integrale su Excite Video

"La nostra cena si è conclusa da poche ore. Le dico francamente che è stato un errore invitarmi", scriveva Enrico Mentana. "Mi sono sentito davvero fuori posto. C'era tutta la prima linea dell'informazione, ma non ho sentito parlare di giornalismo neanche per un minuto. Sembrava una cena di Thanksgiving... Un giorno del ringraziamento elettorale. Tutti attorno a me avevano votato allo stesso modo, e ognuno sapeva che anche gli altri lo avevano fatto. Era scontato, così come il fatto di complimentarsi a vicenda per il contributo dato a questo buon fine... Non mi sento più di casa in un gruppo che sembra un comitato elettorale, dove tutti ormai la pensano allo stesso modo, e del resto sono stati messi al loro posto proprio per questo... Mi aiuti a uscire, presidente! Lo farò in punta di piedi".

Un anno dopo, lo scorso 9 febbraio, la morte di Eluana Englaro e la negazione della diretta fiume da sostituire al Grande Fratello portarono Enrico Mentana ad abbandonare definitivamente Mediaset.

Nell'intervista il giornalista sostiene di aver "presentato una richiesta di reintegro al Tribunale del lavoro. La sentenza dovrebbe arrivare nelle prossime settimane. Dopodiché, anche se dovessi vincere, Mediaset potrebbe risolvere immediatamente il contratto. Ma voglio che siano loro a dire che mi mandano via".

Poi ricorda la Mediaset di un tempo e quella che anche lui, a livello giornalistico, ha contribuito a mettere in piedi: "a Mediaset, ho fatto nascere dal niente un telegiornale, l’ho diretto per 13 anni, l’ho portato a essere il primo del Paese, ho creato una trasmissione, Matrix, che dopo tre anni e mezzo era il più seguito programma informativo in seconda serata... È giusto che tutto questo abbia un finale chiaro".

E conclude dicendo che il video non gli manca perchè si sentiva "a rischio e quindi, ero psicologicamente preparato a fermarmi. Soprattutto dopo la vicenda Di Pietro".

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016