Excite

Festival a due velocità, la Raffaele giganteggia. Sono tutti Contiani della prima ora

  • Rai

E la terza serata com’è andata? Bene ma non troppo. Un leggero calo negli ascolti ma la media per ora è altissima (49% di share), tra le cover spiccano gli Stadio, Clementino e Noemi. Nessun ospite comico o meglio ci sono Pino e gli anticorpi direttamente da Colorado che non fanno ridere (perché questa scelta?) e lui sembra il sosia in carne di Lavezzi. Con Nicole Orlando si crea un bel momento (sulla scia di Ezio Bosso) e la sua sincerità su Garko fa sorridere.

Proprio l’attore resta l’incognita anche dopo tre puntate, gli autori provano a scioglierlo e a puntare sull’effetto simpatia per mostrare che non è solo bello. Il punto è che l’ironia non si insegna o “impone” perché poi si vede e l’effetto è ancora peggiore. La Ghenea (s)vestita nel modo migliore mostra ancora una volta la sua clamorosa bellezza ma conferma il ruolo da bellona. E poi c’è la Raffaele che giganteggia, dopo Ferilli e Fracci tira fuori dal cilindro una straordinaria Donatella Versace.

Sanremo a lume di Candela, i retroscena del Festival

Conti fa da buona spalla e lo spettacolo tiene anche se non decolla come nella seconda serata. I Pooh fanno cantare tutti unendo le varie generazioni, la mossa è azzeccata perché i vari cantanti trainano la puntata unendo i target. La Pravo si presenta sul palco con un pettinatura alquanto discutibile e ti chiedi se è la Raffaele ad imitarla. A movimentare la sala stampa è il piccolo “caso” Miele-Gabbani con i problemi di votazione. Riconteggi dei voti, accuse di brogli e clima da elezioni politiche del 2006 L’annuncio dell’arrivo di Fiorello si sgonfia con il passare delle ore, Leone ad Excite fa capire che non ci sarà, qualcuno vocifera che al massimo arriverà un videomessaggio. Questa sera arrivano Elisa e Brignano mentre in sala stampa si vedono Orietta Berti e Alba Parietti.

Giancarlo Leone racconta ad Excite il successo del Festival di Sanremo

Cresce l’attesa, per la finale? No, per Juventus-Napoli, si studiano soluzioni tra app illegali e servizi pay di streaming. In pratica guarderò la partita in sala stampa con il rischio di esultare (spero) mentre magari qualcuno si commuove. “Siamo al giro di boa” direbbe Conti, per lui è tutto “straordinario” anche “il trucco e parrucco”. Qui sono tutti Contiani, loro con Carlo ci hanno parlato, lo conoscono da tempo e non si stupiscono del successo. Per loro Conti è perfino più bravo di Pippo Baudo anzi "lo mandassero a trattare per i Marò" e così via. Rifiatate e prendete un bicchiere d’acqua, vi si secca la lingua ragazzi!

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017