Excite

Fiorello e la decisione di chiudere con Mediaset

In un'intervista al settimanale Vanity Fair lo showman Fiorello ha confessato di non avere intenzione di tornare a Mediaset. Ricordando il suo colloquio con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, all'epoca in cui il passaggio a Sky riempiva le pagine dei giornali, Fiorello ha detto: "A Palazzo Grazioli mi sono sentito dentro a una situazione assurda. Avevo davanti il presidente del Consiglio che si occupava di me, un guitto, un saltimbanco, e mi diceva: 'La tua strada è senza ritorno'. L'ho messa sul ridere e me la sono data a gambe".

E' stato a quel punto che lo showman ha deciso di chiudere con Mediaset, sebbene ci fosse in ballo una nuova edizione di "Striscia la notizia". "Con Staffelli l'avrei anche fatta - ha detto Fiorello - magari tra un paio di stagioni, ma ora mai più".

Lo showman ha poi aggiunto: "Non sapevo che mi ero infilato dentro a una guerra tra Berlusconi e Murdoch, proprietario di Sky. Né che avevo incrinato la sacralità del potere del Cavaliere. Tanto meno sapevo che sarei diventato il vaso di coccio in mezzo al ferro e al fuoco della politica. E che per quanti planetari problemi ci fossero nel Paese, come la crisi, o il terremoto, o i rifiuti a Napoli e Palermo, tutti i moschetti del centrodestra avrebbero trovato il tempo e la voglia di circondarmi per fucilarmi di parole e di sarcasmi e di rancori".

Nell'intervista Fiorello ha parlato anche della Rai e ha detto: "Ci siamo lasciati benissimo, mi hanno fatto un sacco di in bocca al lupo, come si fa sempre tra persone civili. Ci ho lavorato per anni".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017