Excite

Fiorello su Sky, il bilancio

A una settimana dalla chiusura, Fiorello traccia un bilancio della sua esperienza a Sky dopo un passaggio che ha rivoluzionato la televisione italiana permettendo ad altri protagonisti dello spettacolo di reinventarsi.

"Senza togliere nulla a ciò che ho fatto fino ad ora, quello che sta per finire è sicuramente l'esperienza più viva, più interessante, più nuova, più bella della mia carriera. Mi ha dato una soddisfazione particolare. E penso che solo su Sky, così, avrei potuto farla", dice Fiorello.

Fiorello ha resistito, e ne va fiero insieme al suo staff, all'offerta economica di Mediaset, per lanciare Sky Uno e il suo spettacolo teatrale di cui, dice il regista Giampiero Solari, "si voleva avere subito il risultato. Ci sono volute 2-3 settimane di rodaggio per raggiungere l'equilibrio. Dopo le critiche ai varietà troppo lunghi, infiniti, abbiamo voluto creare l'abitudine a uno spettacolo di 35-40 minuti. Fiore ci è riuscito, coniugando con un linguaggio nuovo il progetto teatrale e quello televisivo".

Fondamentale l'appggio del maestro Cremonesi di cui, dice Solari, "è come una spalla, lo segue da sempre. Anche con Mike Bongiorno c'è un gioco di coppia, sono amici, ma non è per una precisa strategia che Mike è approdato a Sky: è stato il suo momento particolare con Mediaset che li ha fatti ritrovare su SkyUno".

Solari infine svela i progetti per il futuro di Fiorello che lavorerà ancora "con Sky, in piena libertà, abbiamo cominciato un lavoro nuovo. Io, come tutti gli autori, ci divertiamo. Ci stupiamo nel fare lo show: stupirsi è importante. Il futuro? Fiore ha un contratto fino a dicembre. Progetti per l'autunno non ci sono. Ma non è detto che nel futuro non ci possa essere qualcosa con le tv generaliste".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017