Excite

Fiorello torna in tv: 'A novembre sarò su Rai Uno'

Fiorello ha vinto un'altra scommessa, quella di portare il varietà alla radio. Lo showman siciliano è riuscito a conquistare con il suo 'Buon Varietà' il favore della critica e del pubblico, che presto potrà vederlo in tv su Rai Uno in autunno.

Le immagini dello spettacolo di Fiorello 'Buon varietà'

Non è ancora deciso il tipo di trasmissione che gli sarà affidata, ma la tv di Stato può star tranquilla che il mattatore regalerà serate di grande allegria, solo lui può tenere in vita un genere televisivo così difficile da riprodurre. In un'intervista al settimanale Oggi ha confermato il suo ritorno: 'Adesso faccio questo esperimento con Buon Varietà!, teatro e radio insieme. Se tutto va bene, a novembre sarò su RaiUno, ma nulla è ancora deciso. E voglio anche tornare su Sky, la prima esperienza è stata straordinaria'.

Lascia aperte anche le porte di Sky e non disdegna l'idea di naufragare sull'Isola dei famosi dove andrebbe volentieri per perdere 10 chili, ma non vorrebbe come compagno di viaggio Mauro Masi: 'Ho letto una sua intervista in cui dice che su Sky non avrei avuto grandi ascolti. Ha dimostrato insomma che di televisione non ci capisce poi così tanto'.

Ne ha per tutti Fiorello, si scaglia contro il nucleare che gli crea ansia e paura ed elogia Adriano Celentano che si espone su questo tema. Questo non significa essere di destra o di sinistra, votare per uno o per un altro, lui vuole essere un comico senza etichette e non desidera scendere in politica, anzi sono i politici che gli stanno rubando il mestiere.

Infatti lo showman spiega: 'Fra un po’ i comici con un orientamento politico saranno più di quelli senza. Io voglio far ridere tutti, o almeno provarci. E massacro tutti, a destra e a sinistra. E non è qualunquismo. Nel 2008 invitai a non andare a votare se non risolvevano il problema dei rifiuti a Napoli. Poi, su Berlusconi ne ho sempre dette di tutti i colori. D’altra parte, con il bunga bunga e tutto il resto, è inevitabile. E lui mi frega anche le battute. Ho sentito che raccontava la barzelletta del magnate arabo in elicottero sopra Villa Certosa che dice: 'La compro, ma levatemi quel nanetto dal giardino'. L’avevo detta io, in uno spettacolo a Trieste. Durante lo show per Sky, a Roma, c’erano in prima fila Fini e la Tulliani. Non era ancora successo niente tra lui e Berlusconi. Io dissi: 'Salutiamo il capo dell’opposizione!. Rise anche lui'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016