Excite

Le telefonate di Berlusconi in tv

Ultima chiamata ieri sera al processo di Biscardi. Con il Milan in odore di scudetto e la chiacchierata love story tra la figlia Barbara e l'attaccante Pato quale momento migliore per conquistare ammirazione e consensi?
Al telefono col Tg1, a inizio aprile di quest'anno, approfitta del tema immigrazione a Lampedusa per accusare l'opposizione di sfruttare la situazione d'emergenza per contestare il governo...
E di comunisti non si parla più? Certo che no... In collegamento con il salotto del fedele Signorini il Presidente ne approfitta per rispolverare il noto tormentone del "comunista in cachemire"...
E di comunisti non si parla più? Certo che no... In collegamento con il salotto del fedele Signorini il Presidente ne approfitta per rispolverare il noto tormentone del "comunista in cachemire"...
All'Infedele di Gad Lerner, l'ennesimo acerrimo nemico del Premier, Berlusconi perde totalmente il senno, lanciandosi in insulti ripetuti contro il programma, la conduzione e persino le donne presenti in studio. Si prodiga in un elogio del "preparatissimo" consigliere regionale Nicole Minetti e infine invita l'ennesima delle sue donne, l'onorevole Iva Zanicchi, ad abbandonare lo studio...
Dopo pochi giorni il Cavaliere chiama Ballarò (non è la prima né l'ultima volta) e il copione è sempre lo stesso: Berlusconi finge di essere disponibile a rispondere alle domande ma non appena ottenuto il collegamento ha inizio un monologo di attacchi e accuse di faziosità...
A inizio ottobre 2009 il Premier chiama il prgramma “di casa” Porta a Porta. Un botta e risposta con l’onorevole Rosy Bindi di cui l’epilogo è noto: “…la signora Bindi è sempre più bella che intelligente…”. La sua risposta: “Non sono una donna a sua disposizione”, è tuttora usato come slogan di protesta, ancora più attuale dopo le ultime vicende del caso Ruby…
A inizio ottobre 2009 il Premier chiama il prgramma “di casa” Porta a Porta. Un botta e risposta con l’onorevole Rosy Bindi di cui l’epilogo è noto: “…la signora Bindi è sempre più bella che intelligente…”. La sua risposta: “Non sono una donna a sua disposizione”, è tuttora usato come slogan di protesta, ancora più attuale dopo le ultime vicende del caso Ruby…
Risale al 2001 la prima telefonata in diretta tv di Silvio Berlusconi. Il destinatario è Michele Santoro, ai tempi alla conduzione del programma "Raggio verde". Le accuse di faziosità, di mistificazione, di svolgere preocessi in televisione anziché nei tribunali sono destinate a ripetersi, con sempre maggior frequenza, fino a oggi...
Risale al 2001 la prima telefonata in diretta tv di Silvio Berlusconi. Il destinatario è Michele Santoro, ai tempi alla conduzione del programma "Raggio verde". Le accuse di faziosità, di mistificazione, di svolgere preocessi in televisione anziché nei tribunali sono destinate a ripetersi, con sempre maggior frequenza, fino a oggi...

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016