Excite

Francesco Becchetti, mandato di arresto per l'editore di Agon Channel

  • Web

Un mandato d'arresto è stato spiccato dalla Procura di Tirana nei confronti di Francesco Becchetti, l'editore di Agon Channel. Le accuse sono di riciclaggio e falso in documentazione, stessi capi d'imputazione che pendono sulla madre di Becchetti.

Stesse accuse per la madre, Liliana Condomitti, un collaboratore italiano, Mauro de Renzis, ed una collaboratrice albanese, Erjona Troplini, quest'ultima arrestata. Manette anche per una impiegata di una banca di Tirana, che avrebbe favorito delle transazioni su cui la Procura ha deciso di vederci chiaro.

Francesco Becchetti, lite con Antonio Caprarica

Sotto sequestro sono finite le azioni di Becchetti in cinque società albanesi, tra questa Agon Set, che controlla Agon Channel. Secondo gli inquirenti, Becchetti, tra il 2007 ed il 2013, avrebbe architettato un sistema di riciclaggio ed evasione fiscale che gli avrebbe fruttato introiti di almeno 5 milioni di euro, soldi poi finiti in altre aziende o sui suoi conti corrente.

Sotto la lente d'ingrandimento dei giudici di tirana è finita una operazione in particolare: quella che avrebbe dovuto portare Becchetti alla costruzione di una gigantesca centrale idroelettrica, progetto mai concretizzato.

Agon Channel è stata lanciata il 26 novembre 2014 con un galà di apertura. Tra i volti che la tv ha ospitato quelli di Simona Ventura, Pupo, Simona Ventura, Luisella Costamagna, Roberto D'Agostino e Antonio Caprarica, che a dicembre, dopo appena dui esettimane, lasciò tra le polemiche la direzione del telegiornale. "E' la tv delle repliche, manca tutto, anche le troupe per fare servizi", disse allora.

Francesco Becchetti è fra l'altro presidente di quel Leyton Orient, squadra della terze serie inglese, a cui Agon Channel ha dedicato anche un reality show.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017