Excite

Franco Di Mare attacca Marco Liorni: "Non è un giornalista". La replica: "Abbiamo profili diversi"

  • Facebook

di Giuseppe Candela

Non è ancora inziata La Vita in diretta che scoppia la prima polemica? Durante la conferenza stampa del programma pomeridiano Franco Di Mare riserva parole poco carine nei confronti del suo predecessore Marco Liorni. L’ex conduttore di UnoMattina fa capire senza nemmeno troppi giri di parole che il suo riferimento è Lamberto Sposini: “Venier e Liorni hanno fatto un ottimo lavoro. Ma Liorni non era un giornalista: è arrivato in corsa dopo l’incidente di Lamberto Sposini che era un portatore di esperienza e di humour straordinari. Ecco, diciamo che il mio compito sarà quello di non far rimpiangere Lamberto”.

Per correttezza di informazione va ricordato che a sostituire in corsa Lamberto Sposini fu Mara Venier che portò a termine la trasmissione da sola, Liorni fu scelto dall’azienda dopo l’ottima performance ad Estate in diretta riuscendo a battere la concorrenza di molti colleghi. Il conduttore è stato poi riconfermato per una nuova stagione ed è stato apprezzato da critica e pubblico anche per il discorso finale e per i suoi saluti a Lamberto Sposini.

Anche dopo la conclusione della conferenza stampa Di Mare ha continuato a riservare a Liorni, che pure gli aveva inviato il suo in bocca al lupo, parole poco carine. “Lo stile è l'immagine della personalità. E. Gibbon" ha scritto su Twitter Liorni a cui abbiamo chiesto se la frase fosse riferita alle parole di Franco Di Mare e ci ha risposto: “No, no... sono d'accordo...abbiamo profili diversi.” Una risposta elegante ma comunque efficace.

Liorni si è occupato in questi anni di argomenti di natura giornalistica. Di Mare è invece giornalista professionista dal 1983 e ha dalla sua parte un curriculum di tutto rispetto. Il giornalista napoletano è iscritto all’Ordine dei giornalisti del Lazio che nel 2008 lo sanzionò per aver preso parte alla festa di una ditta abbruzzese di pannolini, la cosa provocò molte polemiche per l’inopportunità di una sponsorizzazione ma il giornalista si dichiarò vittima inconsapevole e fu assolto. Ma questo è un altro discorso. Va riconosciuto alla conduttrice Paola Perego un maggior rispetto, almeno in pubblico, per Mara Venier ricordandone i meriti e riconoscendone il lavoro svolto.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020