Excite

Gomorra 2, i comuni vietano le riprese. Esposito e D'Amore: 'Questa è censura'

  • Sky

Il clamoroso successo di Gomorra ha sempre diviso, partendo dal libro passando al film fino alla serie tv. Il telefilm prodotto da Sky ha forse inasprito ancora di più lo scontro perchè ha varcato i confini, è stata venduta in più di cinquanta paesi diventando un vero e proprio fenomeno. Com'è noto stanno continuando le riprese della seconda stagione che vedremo in onda su Sky Atlantic probabilemnte a marzo 2016 ma non tutto è filato liscio.

La produzione di Gomorra ha dovuto far fronte ai no di alcuni comuni nel napoletano che hanno chiuso le porte della loro città tra questi Acerra, Afragola e Giugliano. La scelta ovviamente ha aperto un lungo dibattito a cui ha partecipato anche il questore di Napoli Guido Marino che intervistato da Radio24 aveva dichiarato: "Arrivare alla conclusione che lo Stato è assente, è banale. E lo trovo offensivo, fuorviante e approssimativo come diagnosi e come prognosi.Certi programmi tv sono offensivi e per niente rappresentativi della realtà che vogliono rappresentare".

Gomorra 2: arrivano Scianel e Patrizia, Genny è vivo. Conte cerca alleanze

Subito dopo era arrivata la replica di Roberto Saviano che aveva risposto: "Le parole del Questore di Napoli sono l'ennesimo invito all'omertà." La questione come immaginabile ha varcato i confini e il quotidiano spagnolo El Pais ha parlato di censura. L'articolo è stato condiviso su Facebook da Salvatore Esposito e da Marco D'Amore, i due protagonisti hanno appoggiato la tesi commentando ulterormente.

Ci vuole El País , quotidiano spagnolo , per chiamare con il suo vero nome l'azione di quelle persone che vietano le...

Posted by Salvatore Esposito on Domenica 11 ottobre 2015

"Ci vuole El País , quotidiano spagnolo , per chiamare con il suo vero nome l'azione di quelle persone che vietano le riprese di ‎Gomorra La Serie... CENSURA !!! Il Cinema e' Arte , solo quello e all'estero lo sanno da sempre. Le istituzioni e la politica italiana non tocchino l'Arte, visto che l'hanno abbandonata e maltrattata tanti anni fa” ha scritto l'attore che veste i panni di Genny Savastano. Il collega D'Amore ha continuato: "CENSURA... parola che ha a che fare col controllo preventivo del pensiero ... mi fa pensare a un luogo chiuso, coi confini delimitati ... a me, invece, piace l'aria aperta e la possibilità di volare liberi...almeno con la mente!" Voi cosa ne pensate?

CENSURA ... parola che ha a che fare col controllo preventivo del pensiero ... mi fa pensare a un luogo chiuso, coi...

Posted by Marco D'Amore Official on Lunedì 12 ottobre 2015

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017