Excite

Gomorra-La serie, finale di stagione: la vera rivelazione della tv italiana e il peggior spot per la Camorra

  • Twitter

Gomorra – La serie «rappresenta un tentativo di entrare nel mercato televisivo di qualità, che, se sostenuto da una strategia di distribuzione intelligente, potrebbe ricevere una grande esposizione internazionale, la prima per la tv italiana. Se sviluppato ulteriormente in questa direzione, Gomorra – La serie potrebbe benissimo trasformarsi nella risposta italiana a The Wire». Così Variety ha promosso la serie di Sky solo qualche settimana fa, incoronazione non da poco che fa davvero capire la qualità del prodotto venduto in otre 50 paesi.

(Gomorra-La Serie, Speciale Backstage)

Si è conclusa ieri la prima stagione che ha visto evadere il boss Savastano ed uno scontro finale non da poco tra Genny e Ciro ma si è già al lavoro per la seconda stagione. La scelta di rinunciare al buono di turno, la forza di denunciare il marcio con gli occhi dei cattivi, una storia crudele ma che è il peggior spot per il sistema criminale. La serie si preoccupa solo di raccontare rinunciando a fronzoli inutili e affidandosi ad attori bravissimi. Non deve mica essere una serie televisiva a debellare la Camorra.

Gomorra-La serie, la seconda stagione su Sky ci sarà

Una fiction la può “solo” raccontare e mostrarne le contraddizioni, i codici, il sangue, le vendette ma forse proprio l’abilità di rendere labile il confine tra bene e male finisce per renderne ancora più visibili i limiti umani dei boss e dei suoi affiliati. Ci sono i quadri di Padre Pio sulle pareti, ci sono i cantanti neomelodici, ci sono le donne che sono il nuovo centro e il nuovo modo di vivere il potere, ci sono i luoghi che fanno il resto.Ottimo lavoro di sceneggiatura sostenuto da una regia densa di ritmo e per la prima volta non si tratta il pubblico come idiota incapace di capire ma gli si parla anzi gli si urla in faccia tutto il male, tutta la realtà.

Fortunato Cerlino (Pietro Savastano), il boss di Gomorra - La Serie: le foto

Marco D'Amore (Ciro Di Marzio), l'Immortale di Gomorra - La Serie: le foto

Sollima è il valore aggiunto, quanto raccontato da Saviano finisce per funzionare meglio in tv che al cinema. A chi polemizzava sulla scelta di questa serie viene da dire proprio il contrario. Gomorra è il peggior spot che la tv potesse fare alla Camorra, lo spot che ce l’ha fatta vedere in faccia con tutta la sua crudeltà ma soprattutto con tutti i suoi limiti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017