Excite

Grande Fratello 13, Andrea Cerioli offende i down: "Chi è quel mongolo che piange?". La coppia gay non enterà nella casa

La terza puntata del Grande Fratello 14 andata in onda ieri sera si è rivelata particolarmente noiosa, ci ha pensato un concorrente a renderla un po’ più movimentata facendo arrabbiare più di una persona. Stiamo parlando di Andrea Cerioli che, come si dice in questi casi, l’ha fatta fuori dal vaso con un’uscita particolarmente infelice. Il ventiquattrenne ha ricevuto rassicurazioni dalla sorella Giada sulle condizioni di salute di sua madre e mentre guardava un videomessaggio della propria famiglia si è fatto scappare questa frase “Chi è quel mongolo che piange?”.

Grande Fratello 13, fuoco amico a Mediaset. I concorrenti: "Gabriel Garko? Non recita, abbaia"

Chiaro riferimento all’espressione dispregiativa e arcaica che veniva rivolta alle persone affette dalla Sindrome di Down. Questo insulto non è certo sfuggito agli spettatori che sui social hanno manifestato il loro fastidio per l'espressione pronunciata dal ragazzo bolognese. Può essere equiparato per la mancanza di rispetto ad una bestemmia? Andrea in quel caso potrebbe rischiare l’esclusione dal reality.

Intanto il blog Spetteguless aggiunge maggiori dettagli sulla coppia gay che sarebbe dovuta entrare nella casa del Grande Fratello. Prima della partenza vari siti e giornali avevano riportato questa indiscrezione, oggi scopriamo che si tratta di Daniele Pallotta di 33 anni e di Francesco Ridolfi di 36 anni. Ci hanno contattato loro [gli autori del programma, ndr] scrivendoci su Facebook. La nostra prima reazione è stata di scetticismo anche perché non abbiamo mai visto il GF ad esclusione della prima edizione. Per questo, in un primo momento, non abbiamo dato la nostra disponibilità. Solo in un secondo momento, dopo qualche insistenza, abbiamo concordato un appuntamento”.

Alessia Marcuzzi, upskirt al Grande Fratello 13: slip in vista

La coppia ha avvertito le buoni intenzioni degli autori nel rappresentare realmente la loro storia d’amore come una storia d’amore qualunque. “Il nostro video di presentazione, infatti, era incentrato su una cena con le nostre famiglie al completo. (..) Eravamo entusiasti di dare la nostra personale visione dell’essere gay, che non è ne quella giusta ne l’unica ma sicuramente diversa da quello che si è visto sulla tv italiana fino a oggi. Gli autori erano impazziti per la nostra normalità che ci spingeva a punzecchiarci o a litigare anche di fronte a loro”.

La coppia però alla fine ha deciso di rinunciare e di non entrare nella casa: “Ci siamo tirati indietro per una serie di fattori: lavorativi, economici e alla fine anche di opportunità. Lasciare contratti a tempo indeterminato con uno stipendio molto alto rappresentava un azzardo che non potevamo permetterci senza una minimale garanzia economica”. Occasione mancata per il reality di Canale 5?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017