Excite

Grande Fratello 8, Silvia fuori, Mirko esce per bestemmia

"Legatemi le mani!", così Lina pochi secondi prima di incontrare Roberto, rientrato in Casa per discutere ancora del 'gioco di mani' e di tutto ciò che ne ha prodotto come conseguenze fuori e dentro le mura.

> Guarda le foto della puntata e i momenti sexy nella Casa

La dodicesima puntata del GF8 non poteva fare a meno di ritornare sulla storia più forte di quest'edizione, quella che ha avuto lunedì scorso i suoi momenti clou. La storia tra Roberto e Lina, il loro momento piccante sotto le coperte e l'eliminazione di Roberto. Tutto troppo appassionante tanto che gli autori hanno deciso di far rientrare il Cumenda per un nuovo confronto con la dottoressa.

Appena lei scopre di dover incontrare Roberto, inizia ad innervosirsi. Il confronto tra i due è acceso, molto acceso. Di fronte due caratteri diversi: Lina sensibile, isterica, innamorata. Roberto testardo, sicuro di sè, arrogante. Un lungo confonto che vale la pena rivivere.

Lei: "Te lo dico guardandoti in faccia: non ti ho mai chiesto di amarmi. Mi hai mancato di rispetto come donna e come persona". Lui: "Non fare scenate! Le cose si fanno in due". Lei: "Io le mie responsabilità me le sono prese, tu no. Tu mi hai dato un calcio in culo". Lui: "Tu mi hai provocato all'infinito, io ci sono stato". Lei: "Sono una povera scema!". Poi Lina scoppia in lacrime e mentre lui le augura di vincere il GF, lei replica: "Non mi interessa del gioco! Mi interessa della persona!".

Ma i due proprio non riescono a dialogare. Lei: "Io questo gioco lo vinco con tutta la rabbia che ho!" Lui: "Se lo vinci, sarà anche grazie a me! E ti voglio bene!". Lina sempre più isterica: "Ma quale gioco? Io ti ammazzo".

Il confronto dura pure più del previsto, la Marcuzzi non si trattiene e invita il Cumenda a chiedere scusa a Lina. Nulla da fare, i due si lasciano senza essersi chiariti tanto che lei alla fine - in preda alle lacrime e al nervosismo - si lascia scappare un emblematico: "Non ha capito un cazzo!".

Il tempo dei processi sembra non avere mai fine per Roberto, tornato in studio continua a subire i fischi del pubblico oltre che una pesante serie di accuse da parte del "festeggiato" Signorini che dice al Cumenda di non aver rispetto delle persone.

La puntata è ricchissima di spunti. Finisce quasi per perdere importanza il verdetto del televoto, che condanna - a sorpresa - il personaggio più popolare del GF8 assieme al Cumenda: si tratta dell'ex trans Silvia che (con il 63% dei voti contro) perde la sfida con Gian Filippo e deve uscire dalla casa.

Altro momento inaspettato: la Marcuzzi comunica a Mirko che all'inizio della puntata si è sentita una bestemmia da parte sua. Mirko è incredulo, non ricorda di averla detta, ma gli autori fanno diventare il dubbio certezza: il ragazzo è costretto ad abbandonare immediatamente la Casa, nonostante la sua costernazione e le scuse di un qualcosa che non ricorda nemmeno di aver detto. Risale a oltre 3 anni fa l'altro spiacevole precendente nella Casa: ricordate il toscanaccio Guido del GF5? (leggi la cronaca di quella puntata scritta da Zoro)

Dopo l'intervista di rito all'eliminata della settimana, è il momento delle nomination. I pochi superstiti della Casa - già segnati dall'uscita di Roberto e Mirko - fanno i loro nomi: a giocarsela al televoto saranno Teresa, Mario, Lina e Gian Filippo. L'appuntamento della prossima settimana è per martedì, lunedì tocca al voto... quello importante.

Il momento della bestemmia di Mirko


Grande Fratello 8 - lo speciale Excite

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017