Excite

Grande Fratello, Israele: la guerra non ferma il reality. Rifugio antibombe e polemiche

  • Keshet

The show must go on e in Israele questa frase l’hanno presa alla lettera. L’Operazione Confine Protettivo è iniziata l’8 luglio dopo settimane terribili, dall’inizio del conflitto sono morti oltre 1.300 palestinesi e si contano 7 mila feriti, le vittime israeliane sono 56 con oltre 400 feriti. Di tutto questo ci sono quindici persone che in Israele sono all'oscuro di tutto perché reclusi nella casa del Grande Fratello dallo scorso 14 maggio.

HaAh HaGadol è in onda su Keshet con i concorrenti del reality alle prese con chiacchiere, pranzi, litigi, nomination e molto altro. La rete ha deciso di non sospendere il programma ma ha costruito negli studi di Neve Ilan, a nordovest di Gerusalemme, un rifugio antibombe. Solo nelle ultime settimane una sirena per ben due volte ha avvisato i concorrenti che sono scappati di corsa verso il rifugio ma Eliav, Anna, Danit e gli altri non sanno cosa sta accadendo fuori da quelle mura.

Gaza, bombe su scuola per rifugiati Onu: 23 morti palestinesi

Ovviamente la scelta ha suscitato tantissime polemiche a cui ha risposto Ram Telem, vicepresidente del canale Keshet, che ha parlato all’Hollywood Reporter: Il pubblico apprezza la distrazione che gli offre il nostro programma per questo, nonostante la situazione, stiamo cercando di tenere in onda “HaAh HaGadol”. La decisione di continuare è stata davvero molto dibattuta tra noi. Abbiamo un patto con i nostri telespettatori: non appena c’è uno sviluppo significativo, interrompiamo lo show e trasmettiamo subito le notizie”.

In realtà il canale cerca di limitare le perdite, da quanto è esplosa la guerra in Israele i canali televisivi hanno perso quasi 15 milioni di dollari perché la gente in un momento così delicato non segue la tv commerciale ma si sofferma ovviamente sui programmi di informazione. Neanche una guerra può fermare un reality perché tristemente c’è sempre qualcuno che è schiavo del vil denaro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019