Excite

Il caso Enzo Tortora, la figlia contro la Rai: "Omertosa"

  • Youtube

Il Caso Enzo Tortora - Dove eravamo rimasti?, fiction dedicata al noto conduttore e politico e trasmessa da Raiuno, è stata molto apprezzata dagli italiani: nella seconda e ultima parte - trasmessa lunedì 1 ottobre - ha vinto il prime time totalizzando 5 milioni 715 mila spettatori e uno share del 20.59. Tutti felici e contenti, dunque? No. Non è affatto contenta Silvia, la figlia di Enzo. Che, dopo aver taciuto, alla fine è esplosa.

Il Caso Enzo Tortora, gli interpreti: foto

E' esplosa ai microfoni di Radio 24, ospite di Melog di Gianluca Nicoletti: "Ringrazio la Rai - ha detto con evidente sarcasmo - per il suo comportamento volgare ed omertoso. Questa operazione della Rai di ridurre Enzo un po' a macchietta, banalizzandone la vita, offrendone anche degli spunti di volgarità, non sarebbe piaciuta nemmeno a mio padre. Enzo era un signore che non avrebbe gradito vedere messa in piazza non solo la vita pubblica ma anche gli affetti privati".

Silvia Tortora: "Mio padre ridotto a macchietta", video

Silvia ha continuato dicendo che si sarebbe aspettata "del coraggio" da parte della Rai, e invece "in queste due puntate di questa cosa imbarazzante ci sono i nomi e cognome di tutti, tranne di quei due-tre magistrati inquirenti, questo lo trovo eccessivamente volgare ed omertoso". Ha poi lamentato a viva voce il fatto di non aver avuto "la possibilità di vedere questa fiction prima della messa in onda, mi sono stati annunciati inviti che non ho mai ricevuto per un'anteprima e quello che più danneggia Enzo è il fatto che si sia consumato una sorta di risarcimento improvvido utilizzando Porta a Porta, La vita in diretta, come se qualcuno avesse voglia di toglierselo dalle scatole".

Qualche giorno fa la medesima amarezza è stata espressa da Gaia, l'altra figlia di Enzo, giornalista del TgLa7, secondo cui la fiction in questione è stata troppo romanzata, rischiando così di "svilire e banalizzare la figura di mio padre, la sua persona e la sua storia". Simona Izzo, co-sceneggiatrice, ha invece dichiarato: "abbiamo rispettato i sentimenti di tutti, spero che Silvia e Gaia si possano ricredere". Non accadrà, questo è evidente.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016