Excite

Il Commissario Montalbano, seconda puntata: "Il gioco degli specchi"

  • RAI

Nella seconda puntata intitolata "Il gioco degli Specchi", andata in onda stasera, 22 Aprile 2013, il Commissario Montalbano si ritrova ad indagare su una bomba scoppiata davanti ad un magazzino. Il pensiero dell'opinione pubblica e delle forze dell'ordine va subito ad un regolamento di conti per un pizzo non pagato. Ma Montalbano non è pienamente convinto: i danni causati dall'esplosione sono irrilevanti ed il magazzino, tra l'altro, era pure vuoto.

Guarda le foto del secondo episodio: "Il gioco degli specchi"

La tesi del commissario inizia a prendere piede soprattuto quando Angelino Arnone, proprietario del magazzino, nega di poter essere il destinatario della bomba e quando scopre che nei pressi dell'esplosione abitano due pregiudicati: Carlo Nicotra, un boss mafioso e Stefano Tallarita, uno spacciatore che lavora per lui ma quest'ultimo è un pezzo grosso della criminalità organizzata e al massimo verrebbero inviati degli avvertimenti e Tallarita invece è in carcere e nel suo appartamento abitano moglie e figlio estranei ai suoi affari. Anche questa pista sembra non convincere Montalbano.

Un giorno, Angelino Arnone, si presenta al commissariato e mostra una lettera anonima: quella bomba era destinata proprio a lui. Montalbano capisce che Arnone sta mentendo e che dietro c'è qualcuno che vuole depistarlo. Durante l'indagine viene a scoprire che Tallarita dalla prigione sta iniziando a collaborare con la polizia, quindi l'ipotesi della bomba come avvertimento ci starebbe se non fosse che è una notizia assolutamente infondata. Il commissario via via si rende sempre più conto che qualcuno ha attuato nei suoi confronti una serie di depistaggi, un gioco di specchi appunto, con lo scopo di confondere e disorientare le indagini della polizia.

Il Commissario Montalbano, prima puntata: "Il sorriso di Angelica"

Alla storia dell'esplosione si intreccia anche un'altra storia, quella di Liliana Lombardo, vicina di casa di Montalbano che, vittima di uno sfregio alla sua macchina chiede al commissario di accompagnarla a lavoro, data l'assenza del marito. La donna confida al commissario che il danno subito alla macchina le è stato fatto da un suo giovane amante, con il quale lei ha voluto chiudere il rapporto,in segno di infantile vendetta. Nei giorni successivi Montalbano si accorge però che Liliana gli ha mentito: la bella donna, infatti, riceve ancora visite dall'amante e scopre che quest'ultimo è Arturo Tallarita figlio dello spacciatore (che si trova in carcere) che lavora per Nicotra, Montalbano intuisce così che la vicenda della bomba è legata ai due amanti e che corrono un grande pericolo, vuole aiutarli ma i due scompaiono improvvisamente.

Liliana e Arturo sono vittime di un gioco più grande di loro, vengono utilizzati come pedine da due dei maggiori clan criminali che si contendono lo spaccio di droga, Montalbano riesce a risolvere il gioco di specchi e ad arrestare i responsabili ma non riesce a salvare i due amanti che vengono, purtroppo, uccisi per un regolamento di conti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018