Excite

Il Segreto, Mediaset prende in giro il pubblico: solo venti minuti in prima tv. Fan furiosi protestano sui social

  • Facebook

Canale 5 ha la brutta abitudine di spolpare fino all’osso i suoi prodotti di successo. Lo ha già fatto in passato con I Cesaroni e altre fiction e ora che ha trovato la gallina d’oro del daytime la sovraespone e la tratta con poco rispetto. Stiamo parlando ovviamente de Il Segreto, la telenovela spagnola che ha fatto volare gli ascolti del pomeriggio di Canale 5 fin dalla scorsa estate. Prodotto a basso costo e ad alto rendimento di pubblico motivo per cui il direttore Scheri ha deciso di usarlo per molte fasce orarie. E’ passato con successo in prime time, è stato usato come tappabuchi in seconda serata, ha fatto da traino perfetto a Verissimo il sabato e per finire è stato scelto per occupare il preserale rimasto orfano di Avanti un altro.

(Il Segreto, la morte di Juan)

Come vi abbiamo segnalato qualche giorno fa le vicende di Pepa e Tristan dovrebbero fermarsi ad agosto, al momento però non è chiaro quando e se cesserà la messa in onda ma da qualche giorno Canale 5 sta riservando un trattamento imbarazzante alla telenovela facendo letteralmente infuriare il pubblico. Nessun episodio in prima serata mentre nel preserale la partenza è stata posticipata alle 19.15. Tutto qui? No, perché per i primi dieci minuti viene replicata la puntata del giorno prima a cui si aggiungono pubblicità, telepromozioni, titoli del Tg5 per lasciare solo venti minuti di prodotto in prima visione.

Il Segreto, Juan muore ma sarà solo un arrivederci (SPOILER)

Sulla pagina ufficiale de Il Segreto i fan hanno mostrato tutto il loro dissenso: “Immagino che questa puntata la vedremo divisa in 5 giorni...", “No un quarto d’ora di replica e dieci minuti di pubblicità e cinque del segreto”, “Non ha senso...potrebbero sospenderlo direttamente ora e riprendere le puntate a settembre. Manca poco alla fine della prima stagione ormai; almeno le ultime puntate ce le facciano godere in santa pace!”, “Per fare delle puntate ridicolmente cosi corte...x tutta sincerità era meglio che lo sospendevano....davvero pietoso e una gran presa per i fondelli”. Questo il tenore dei messaggi di chi giustamente non capisce il perché di questa scelta dei vertici del Biscione, scelta che alla lunga potrebbe rivelarsi suicida.

Alex Gadea ospite a C'è posta per te

Com’è noto alla fine della prima stagione assisteremo alla morte di Pepa e questa settimana sarà in onda quella di Juan e la rete teme di bruciarsi le puntate clou quando il suo pubblico sarà in spiaggia, nonostante il maltempo, e non davanti alla tv. Sabato 2 agosto per esempio dovrebbe essere trasmessa una puntata in replica, quindi nessun immagine inedita. Gli ascolti ovviamente ne risentono e pur potendoli considerare positivi sono calati intorno al 16-17% di share con Reazione a Catena che continua a vincere in maniera netta e con Amadeus capace di superare gli ascolti di Pino Insegno. Caro Scheri, le avvisaglie sono tante e il rischio di bruciare un successo in poco tempo c’è. Faccia attenzione, il pubblico così si stanca.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019