Excite

Il Tg1 perde ascolti, Minzolini tace

Ad un anno dall'assunzione della direzione del Tg1, Augusto Minzolini deve fare i conti con un flop clamoroso e con la perdita di ascolti che ogni giorno e ogni mese diventa sempre più consistente.

Stando infatti ai dati Auditel, il Tg1 ha perso ascolti su tutta la linea diventando inviso a tutte le fasce d'età, dai giovanissimi agli adulti, che preferiscono il Tg5 e dirottano altrove la loro richiesta di informazione.

Si segnala nello specifico la situazione complessiva aggiornata a qualche giorno fa secondo cui almeno il 3% degli spettatori di ogni edizione del Tg1 ha deciso, nell'ultimo anno, di cambiare canale e seguire un Tg diverso.

Una fuga che riguarda non solo tutte le fasce d'età ma anche utenti appartenenti a qualsiasi fascia di reddito e con istruzione variegata, segno che la linea editoriale dettata a Minzolini dal suo staff proprio non piace più a nessuno.

Non a caso qualche giorno fa Tiziana Ferrario aveva rivolto un appello ai suoi colleghi per far presente la situazione di stallo in cui si trova da qualche tempo il Tg da sempre più illustre della televisione italiana.

Appello cui fa riferimento il consigliere della Rai Nino Rizzo Nervo secondo cui 'quando ricordano che negli anni passati la soglia del 30% di share era vissuta dalla redazione del Tg1 come una sconfitta, dicono una cosa vera. Per le sue parzialità e per i suoi contenuti, il Tg1 non è più il telegiornale di riferimento di tutti gli italiani. Questo ci dice l'Auditel. E l'azienda non può continuare a far finta di niente'.

Per questo lunedì 19 aprile durante il prossimo Cda Rai sarà presentato proprio il consuntivo relativo agli ascolti del Tg1 nell'ultimo anno e soprattutto negli ultimi mesi, allo scopo di sollecitare l'attenzione della maggioranza e chiedere che si intervenga per far fronte a questa drastica situazione.

Cosa succederà per ora non è dato saperlo ma calcolando le reazioni che Augusto Minzolini ha avuto quando è stato criticato probabilmente non accadrà nulla di ciò che ci si aspetta accada...

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016