Excite

Il Tg5 consiglia di votare Forza Italia: il servizio diventa spot elettorale

  • Youtube

di Simone Rausi

E’ una storia vecchia come il cucco quella dei giornalisti faziosi. Un tacito accordo – ma sarebbe forse meglio parlare di rassegnazione – tra redazioni e telespettatori. Insomma, se uno vuole guardare il Tg3 al posto del Tg4 (o viceversa) non lo fa solo per la voce della conduttrice o la luminosità dello studio. In periodo di elezioni però si va fa avanti lo spettro della par condicio e tutti cercano più o meno di stare attenti a quello che si dice e a come lo si dice. Quasi tutti.

Silvio Berlusconi e Francesca Pascale: la foto domestica che fa il giro del web

Il Tg5, ad esempio, non si fa troppi problemi a sostenere Forza Italia e Silvio Berlusconi. E non lo fa neanche troppo velatamente. Nell’edizione delle 20(la più seguita) di venerdì scorso - come riporta il blog Nonleggerlo - il telegiornale dell’ammiraglia Mediaset si prende la briga di spiegare all’italiano medio come si svolgerà la consultazione di Domenica 25. Poi ecco partire le note di Forza Italia e in men che non si dica arriva Berlusconi che prima parla della pressione fiscale (“dopo i tre governi di sinistra non eletti dai cittadini”), poi passa alla soluzione:“Se vuoi cominciare a rimettere le cose a posto, devi andare a votare. E devi votare per Te…

Per te ma anche per Forza Italia come suggerisce lo stesso Berlusconi. Qualora le idee non fossero ancora troppo chiare ci pensa la grafica del servizio che – come di consueto – mostra agli elettori il meccanismo di voto. Cognome e classica croce sul simbolo scelto. Un simbolo che, casualmente, nel servizio del Tg5 era proprio quello di Forza Italia. A questo punto – giusto per parafrase Lubrano – la domanda sorge spontanea: i redattori del Tg5 credono di mettersi in tasca il voto di disorientati anziani sprovveduti tramite messaggi subliminali neanche troppo velati o è chiaro quanto spudorato lo schieramento di parte ormai a tutti gli effetti sotto la luce del sole?

Sui social c’è chi non ci vede nulla di strano(“Il telegiornale è sulla rete di famiglia di Berlusconi"), chi grida allo scandalo, chi parla di autogol (“C'è il rischio che molti elettori di Forza Italia,abituati a eseguire letteralmente quello che ordina il capo votino per il candidato"COGNOME") e chi invece pone delle riflessioni che aprono scenari tutti nuovi: “Ma davvero c’è gente che necessita di spiegazioni su come fare una croce?”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017