Excite

Io Canto 4, Mara Maionchi: "Cercherò di non dire parolacce. Ho lasciato Amici perchè..."

  • Facebook

Mara Maionchi torna a parlare della sua dipartita da Amici e della nuova esperienza che la attende nella nuova edizione di Io Canto 4 (in partenza domani sera, 8 settembre, su Canale 5) e lo fa in una intervista al quotidiano Libero rivelando, tra le altre cose, i motivi per cui ha detto no alla nuova edizione del talent show defilippico.

Io Canto 4, Scotti promette novità e domenica sfida anche Pechino Express 2

Nessun litigio o incomprensione, nessun problema di cachet, niente di oscuro: la Maionchi ha lasciato Amici perché: “...sono una vecchietta con un ginocchio finto: andare a Roma tre volte a settimana mi pesa –spiega a Libero- Così, quando abbiamo iniziato il serale lo scorso gennaio, ne ho parlato a Maria De Filippi: lei si è dispiaciuta, ma ha capito. Ora sono tornata a concentrare tutti i miei impegni a Milano”.

Io Canto 4 in onda la domenica dall'8 Settembre. Claudio Cecchetto, Mara Maionchi e Flavia Cercato i capisquadra

Come via abbiamo già detto, Mara assieme a Claudio Cecchetto e Flavia Cercato, sarà una dei capisquadra di questa quarta edizione del baby talent show che quest’anno oltre al ballo ospiterà anche un’altra novità: l’introduzione dei brani ineditioffrendo un’opportunità preziosa agli autori. Va rilanciata la scrittura: senza nuovi brani e compositori si ferma tutto!”. Lei che, come afferma, ha avuto la fortuna di lavorare nei talent più importanti della tv, quali X-Factor e Amici, sempre durante l’intervista al quotidiano ammette da “addetta ai lavori” l’importanza di programmi del genere per la musica italiana oggi:

Questi show sono sicuramente aumentati, ma sostituiscono i vecchi programmi musicali come Vota la voce, Un disco per l’estate e Festivalbar. Ma soprattutto bisogna considerare che programmi come il Festivalbar oggi non fanno più ascolti: è cambiato il mondo; c’è la crisi sia in televisione che nella musica. Se non altro, i talent show danno una scossa all’industria discografica”.

Io Canto 4, la Siae cerca autori per i bambini in gara.

Anche se ammette che i tempi televisivi e quelli musicali sono nettamente diversi:

Nei talent show c’è poco tempo per preparare i ragazzi e renderli veramente competitivi: si fa quel che si può. (…) Perché un personaggio emerga c’è bisogno di sacrificio e pazienza. Con Gianna Nannini abbiamo lavorato ben nove anni prima di raggiungere il successo, con Tiziano quattro”.

La Maionchi si prepara, dunque, a scommettere sui più piccoli e tra le tante cose che ha in mente per loro, fa una promessa che riguarda il suo linguaggio –diciamo così- ‘colorito’: “Non dire parolacce! Non credo di poterlo fare tra tanti bambini, dunque spero di resistere”. Ci riuscirà?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020