Excite

Giorgia Palmas, la bonazza della porta accanto

di Simone Cosimi 

Da sogno soft-porn di mandrie d'italiani intenti a trangugiare la cena a mamma modello giovane e casta. Diciamo che l'evoluzione della cagliaritana Giorgia Palmas è un po' lo specchio di quello che sognano vagonate di ragazzine italiane. Dare anima (e soprattutto corpo) all'inizio della pseudocarriera per poi intortare un bel calciatore, meglio se un po' tonto (uno che si becca otto giornate di squalifica non dev'essere una cima), e accasarsi con mamma e famiglia pascendosi della rendita di una meteorica notorietà. Per carità: rispetto ai Bunga Bunga e alle ragazze dell'Olgettina, l'ex velina di Striscia pare una protagonista di un Medico in famiglia.

Guarda le foto della finale dell'Isola dei Famosi

D'altronde, di bonazzi vincitori l'Isola dei famosi – che ha chiuso l'ottava edizione fra le polemiche venturiane destinate a mamma Rai, che tanto puzzano di prossimo abbandono – ne aveva già visti a palate (da Walter Nudo a Sergio Mùniz passando per il dimenticatissimo Luca Calvani... inutile pensarci su, non vi verrà mai in mente il volto). Così come c'erano state le bruttine stagionate alias Lory Del Santo e Manuela Villa, la bestia rara (ma intelligente) Vladimir Luxuria e il ragazzo acqua e sapone, Daniele Battaglia. Figlio di papà, come no, ma sono in gamba come un lupetto degli scout. Mancava, insomma, la bonazza. Possibilmente – visti i tempi sporcaccioni – convertita a una vita d'affetti e tutta dedita alla bellissima figlioletta Sofia. Insomma, la cara vecchia ragazza della porta accanto. Il compito di traghettare l'Hollywood e la Milano da pena sulle spiagge honduregne è toccato, nel contesto dello show, alla gonfissima Nina Moric. Che infatti non ha vinto. E nonostante la Ventura sostenga che 'è cambiata molto', pare sempre la stessa.

La Palmas, in fondo, ha umilmente confermato il senso ultimo del reality di Raidue: dare una nuova vita, magari anche breve, alle centinaia di decotti del piccolo schermo. Gente che qualche anno prima non avrebbe accettato nemmeno sotto tortura di farsi trapanare a tutto spiano dai mosquitos notturni o dividere mezz'etto di riso col pronipote (adottivo e pure un po' coloured!) di Giuseppe Garibaldi. La vincitrice di quest'anno non fa eccezione: forse per scelta o forse no, fatto sta che l'ex microfonina (Buona Domenica del 2001) non lavorava da tre anni. Che in tv vuol dire mezzo secolo.

Guarda il video della vittoria di Giorgia Palmas

Non è un caso che lo show sia stato dall'inizio alla fine un festival dei salamelecchi pro Simona Ventura. Un 'grazie Simo' senza sosta: da lei, e dalle sue scelte, è infatti passato il destino 'artistico' di decine di personaggi negli ultimi diec'anni. Personaggi - e qui sta l'abilità della conduttrice – che ha utilizzato al meglio, facendoli ruotare nell'universo Isola-Quello che il calcio a seconda delle necesssità. Al di là degli accordi più o meno segreti, dei 200mila euro di premio (la metà da destinare in beneficenza) o della visibilità recuperata, anche per la Palmas si aprirà ora una strada di questo tipo. Chi polemizza col mondo delle veline o ritiene che 'dietro non ci sia nulla' ha ora la sua preziosa opportunità: attendere al varco la soubrette sarda. Per capire se, oltre a sculettare sulla scrivania di Antonio Ricci, saprà sfruttare la sua nuova occasione sfoderando un qualche tipo di talento vero e autentico. Altrimenti, avrà vinto anche stavolta il (sacrosanto ma stucchevole) patetismo di una mamma classe 1982 in crisi d'astinenza dalla figlia. E dal falloso marito.

(foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016