Excite

Janice Dickinson la seduttrice delle star

Janice Dickinson si ritiene la prima top model della storia e dopo qualche anno passato lontano dalle luci della ribalta torna oggi sotto i riflettori per la sua partecipazione al reality inglese "I'm a Celebrity, Get Me Out of Here!". Il tabloid britannico Daily Mail, visto lo spessore del personaggio, ha deciso di ritirare fuori l'autobiografia che la top scrisse nel 2002 dal titolo "No Lifeguard On Duty". Nel libro la Dickinson narra dei suoi innumerevoli flirt con attori e uomini dello spettacolo e dichiara di essere stata a letto con piu' di mille uomini. Tra questi, personaggi del calibro di Jack Nicholson, Warren Beatty e Mick Jagger. Inutile dire che la bella Janice offre descrizioni piuttosto dettagliate delle sue esperienze amorose.

Di Jack Nicholson, per esempio, racconta:"Jack aveva un grande sorriso ed era veramente simpatico. Mi desiderava ardentemente. Quella sera si comportò come se fossi l'unica donna in quella casa. Accettai di seguirlo nella sua suite al Carlyle Hotel. Ordinò champagne, aragoste e carne. Fu molto ospitale. Tra le lenzuola Jack era okay, ma la mattina seguente provai quasi disprezzo per lui. Mentre mi stavo vestendo, disse 'Non dire a nessuno che tu hai fatto sesso con una star'. Non stava scherzando. Non potevo credere che fosse così pieno di se'".

Stessa sorte è toccata a Warren Beatty l'incontro con il quale Janice descrive così:"Anche lui m’invitò nella sua suite all'hotel Carlyle. Suonò il piano per me. Dopo cenammo a lume di candela. Quella sera mi fece sentire il centro dell'universo. Naturalmente dopo ci andai a letto. Fu grandioso, bisogna riconoscerlo: sapeva fare tutto in modo meraviglioso. La mattina quando mi svegliai, Warren era davanti allo specchio che si guardava: suppongo che pensasse di essere davvero bello"

Per quanto riguarda Mick Jagger, invece, ecco le parole con cui la Dickinson descrive l'incontro bollente:"Passai la notte con Mick. Non si stancava mai. Quella notte fu pura energia. Quando mi svegliai il giorno dopo mi sentivo come se la sera prima avessi fatto una guerra. E non ero sicura di averla vinta. Mick tornò nel pomeriggio. Mise 400 dollari sul tavolino vicino al mio letto e disse:'Devi andare. Comprati un bel vestitino'. Continuai a vedere Mick sporadicamente. Non fu mai particolarmente carino con me, ma a letto era un'autentica forza della natura. Ciò mi bastava".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017