Excite

La Hunziker torna a Striscia e parla della tv che non le piace

La bella Michelle Hunziker torna dietro il bancone di "Striscia la notizia" insieme ad Ezio Greggio. E proprio in occasione del suo ritorno alla conduzione del tg satirico di Antonio Ricci, la Hunziker ha rilasciato un'intervista al quotidiano Il Corriere della Sera. Striscia è una bellissima passeggiata nelle case degli italiani all'ora di cena - ha detto la presentatrice - sei di famiglia. Me lo dicono quando mi fermano per strada. Così anche se andiamo in onda davanti a 7/8/9 milioni di spettatori, mi sento protetta, a casa come da nessun'altra parte. Ma l'emozione c'è sempre".

Guarda le foto di Michelle Hunziker

Al quotidiano la bella Michelle, che negli ultimi dieci anni grazie al piccolo schermo ha scalato la vetta del successo, ha parlato anche della televisione che non le piace "quella dove sbraitano, dove si fanno discussioni futili con urla inutili, dove un argomento serve per mettere uno contro l'altro". A tal proposito la Hunziker ha menzionato alcuni programmi, "'Uomini e donne', certi momenti di 'Domenica in'... 'Questa domenica' soprattutto dove si urla tantissimo. Paola Perego fa anche belle interviste - ha detto Michelle - ma quando si scannano su argomenti futili proprio non mi piace".

Felice del successo registrato al cinema con il cinepanettone "Natala a Rio", che ha incassato oltre 25 milioni di euro, la bella svizzera ha spiegato perché secondo lei la pellicola è stata tanto apprezzata dal pubblico. "Nessuno se la tira - ha detto l'attrice e conduttrice - sappiamo che è un prodotto per Natale e per famiglie: location meravigliose, belle macchine, belle donne. E' come far viaggiare il pubblico in prima classe con un prodotto popolare. Ti diverti per 2 ore e costa poco".

Parlando del nostro Paese, infine, la Hunziker ha detto che l'unica cosa che cambierebbe è il sistema scolastico. "Credo molto nella scuola pubblica che è lo specchio della società e credo molto nell'istruzione - ha affermato Michelle - ci vorrebbe una selezione più seria per gli insegnanti che però andrebbero pagati molto di più perché hanno un ruolo fondamentale. E i ragazzi li devono rispettare: niente telefonini in classe, più disciplina, più rispetto".

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016