Excite

La Rai smentisce una fiction su Vanna Marchi

La Rai nega le voci che annunciavano la produzione di una fiction dedicata alle truffe fatte da Vanna Marchi nelle sue memorabili trasmissioni televisive. La teleimbonitrice, con la figlia Stefania, è stata condannata a dieci anni di reclusione per bancarotta fraudolenta, per truffa aggravata e associazione per delinquere.

La possibilità che potesse nascere una serie tv, che mettesse in luce queste famose truffe, è nata a seguito la presentazione del libro-inchiesta di Stefano Zurlo “La strega della tv: Wanna Marchi”, edito dalla Albatross Entertainment, una casa di produzione nota per la creazione di fiction per la Rai. Nel libro ci sono le testimonianze del mago do Nascimento, del marito della Marchi Raimondo Nobile e del maggiore della Guardia di Finanza Piergiuseppe Cananzi che si occupò dell’arresto.

.

Contro un’eventuale trasposizione televisiva del libro si è schierato anche il Codacons, il Presidente Carlo Rienzi ha dichiarato: ”Quando si realizzano film e serie tv su personaggi coinvolti in scandali importanti, come nel caso della Marchi, il rischio concreto è quello di una mitizzazione di tali soggetti. Va benissimo invece l’idea di realizzare una miniserie sulle truffe, ma consigliamo alla Rai di estendere il campo anche alle truffe legate a titoli Cirio, Parmalat, Lehman Brothers e Bond Argentina, per i quali il Codacons dispone di un ricco dossier di casi da mettere fin d’ora a disposizione della rete di Stato.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016