Excite

La7 in vendita, Enrico Mentana: "Espresso o Sky? Non ci sono controindicazioni"

  • Infophoto

Enrico Mentana può tirare un sospiro di sollievo: Mediaset non ha messo gli occhi su La7. Ergo, per il momento lui può restarsene serenamente al suo posto, la minaccia di abbandono perde validità. L'azienda della famiglia Berlusconi ha ritenuto opportuno diramare una nota ufficiale "al fine di evitare ulteriori strumentalizzazioni e voci interessate prive di qualsiasi fondamento".

Le foto di Enrico Mentana

A proposito del caso Ti Media, dunque, Mediaset conferma di aver ricevuto "il 15 giugno 2012 un formale invito da Mediobanca a manifestare eventuale interesse per ottenere l'information memorandum relativo alla cessione. Interesse che è stato confermato da Mediaset il 22 giugno. Tuttavia, già a luglio l'esame dei dati in nostro possesso ha ribadito l'orientamento che ha sempre sconsigliato alla nostra società qualsiasi impegno relativo agli asset in vendita del gruppo Telecom". Orientamento, è messo nero su bianco, "confermiamo a tutt'oggi".

Non manca una nota poco benevola: chiarita la propria posizione, Mediaset invita a non "utilizzare il nome della nostra società per creare visibilità e interesse intorno alla dismissione di un'attività in cerca di acquirenti che vanta risultati di bilancio da sempre negativi". Touchè. Mentana, dicevamo, può tirare un sospiro di sollievo. E si pronuncia a proposito di altri due (e in questo caso più "concreti") possibili acquirenti: Murdoch e il Gruppo L'Epresso.

In entrambi i casi, il direttore del tiggì di La7 non manifesta alcuna particolare resistenza: "News Corp di Murdoch per La7? Non ci sono controindicazioni - ha dichiarato ai microfoni di '24 Mattino - 'Italia si desta' in onda su Radio 24 - perché stiamo parlando di gente che sa come si fa la televisione, che ha robuste dotazioni di diritti in library che potrebbe sinergizzare molto bene".

Nessuna controindicazione, "a differenza del gruppo di Berlusconi", anche a proposito del Gruppo L'Espresso: "Non ho mai lavorato con l'editore de L'Espresso e La Repubblica, non mi hanno mai cacciato, non si è mai presentato in politica, non ha un partito e soprattutto De Benedetti non è candidato premier". Accipicchia, dire che ha il dente avvelenato è riduttivo...

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016