Excite

Le Iene smascherano Gabriella Mereu, la dottoressa che guarisce i tumori con i fiori

  • Mediaset

Nadia Toffa de Le Iene ha smascherato Gabriella Mereu, la dottoressa cagliaritana convinta che la malattia sia solo "una produzione della nostra coscienza" e che per questo guarisce i tumori con i fiori di bach, ritiene che le paralisi non esistano e che chi ha il Parkinson tremi ....di paura.

Non solo. La Mereu, che sul web vanta decine di migliaia di fan, nel corso di uno degli affolatissimi incontri che tiene in giro per l'Italia ha anche avuto modo di dire che i calcoli renali sono sviluppati da chi si scervella troppo nel far di conto. E che i medici dovrebbero restare senza pazienti, perché "finiranno per ammazzarci tutti". E di diagognosticare malattie attraverso la calligrafia. Roba che neanche uno sciamano.

Le Iene, il drama di migliaia di cittadini senza un tetto

PARALISI - Gabriella Mereu sostiene di riuscire a curare le paralisi trattando male i pazienti. "Ad un paralitico gli ho detto 'muoviti di là', paraculo, io non credo alla tua commedia'. E dopo due settimane muoveva le braccia. E ancora oggi le muove".

Le Iene, intervista al pensionato che ha fatto condannare l'Italia per le torture alla Diaz

Gabriella Mereu, nel corso di un colloquio con una paziente 38enne affetta da interruzione del ciclo mestruale precoce, ha spiegato che "esiste una discrepanza tra le condizioni del paziente e gli esami. Fatto che vi fa capire che la medicina non è una scienza come la vogliono intendere loro". E ancora "quei pallosi dei miei colleghi dicono solo str*****. Sono legati al metodo scientifico".

Con queste premesse, Nadia Toffa ha pensato allora di infiltrare un paziente finto tra i clienti della Mereu. L'attore de Le Iene è su una sedia a rotelle e dice di essere rimasto paralizzato dopo un incidente in moto accaduto pochi mesi prima. "Io alle paralisi non ci credo, neanche a quelle traumatiche,perché ne ho curate di tutti i tipi. Ho avuto anche a fare anche con un paziente con interruzione della spina dorsale", rassicura lei".

Quella che la Mereu propone è una terapia verbale in grado di guarire anche dalla Sla. Perché per la Mereu, la malattia non esiste. E' solo un prodotto della coscienza. Parlandone il paziente diventa consapevole di ciò e guarisce.

E allora il paziente finto decide di dare una bella soddisfazione alla Mereu. Parlando con la dottoressa, al grido di 'Miracolo', si alza dalla sedia a rotella. "Hai visto che non avevi un c**zo?" Ci pensa poi Nadia Toffa a riportare sulla terra la dottoressa sarda. "E in effetti il nostro paziente non aveva un c***o veramente".

Le Iene si palesano come tali, ma la Mereu insiste: "Ho curato un tumore con la terapia verbale una volta. Al telefono" e quando Nadia Toffa chiede se operi anche resurrezioni, la dottressa si inalbera "Adesso basta! Non ci sto a venire presa per il c***. Adesso i cogl*** me li avete rotti". Chissà se la sua terapia funziona anche per questo.

PELAZZA TRA I MIGRANTI SFRUTTATI - "I migranti vengono qui in Italia a rubarci il lavoro". Quante volte abbiamo ascoltato questa frase? Peccato che le stesse persone non si chiedano quanti italiani sosterrebbero le condizioni lavorative a cui questi disperati vengono sottoposti. Un quesito da porsi, una volta di più, dopo aver visto il servizio di Luigi Pelazza per Le Iene.

Il giornalista torinese se ne è andato a fare qualche domanda tra i campi in cui agricoltori sfruttano manodpera sottocosto, per usare un eufemismo. Cittadini africani tenuti a lavorare a un euro e mezzo all'ora, chiamati a raccogliere 450 kg di limoni al giorno in cambio di 15 euro: una pacchia per i caporali, che possono contare su una entrata di 400 euro quotidiana.

FORZA MAURIZIA - Nina Palmieri ha incontrato Maurizia Paradiso, impegnata nella sua lotta contro la leucemia nel reparto ematologia del San Gerardo di Monza. "Sono in un acquario. Qui entrano solo i medici e un visitatore per volta. Ho paura di addormentarmi. E se non dovessi svegliarmi più?", ha dichiarato Maurizia, che ha dichiarato di essersi ripresa dopo un ciclo di chemio, ma di aver anche timore, perché in questo momento potrebbe risultarle fatale anche un graffio o un raffreddore.

SGARBI PENTITO - Fiorello se l'è presa con Sgarbi, reo di aver chiacchierato al telefono durante la sua esibizione al Maurizio Costanzo Show, programma di cui il critico d'arte era ospite. "Fiorello? E' un poveretto", ha risposto Vittorio. Le Iene allora si sono prese la briga di far da pacieri fra i due. Il compito è stato affidato al Moralizzatore Filippo Roma. Con buoni risultati.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017